Sponsorizzato

Il Ragionier Capoferri e il Leader: "Solamente la visione d'insieme del leader permette di realizzare opere di successo"

Il suo ruolo è vedere esigenze, potenzialità, intuizioni e avere capacità di osservazione

Il Ragionier Capoferri e il Leader: "Solamente la visione d'insieme del leader permette di realizzare opere di successo"
Idee & Consigli 28 Giugno 2021 ore 07:12

Il Ragionier Gianpiero Capoferri sottolinea quanto sia importante la visione del leader per portare a termine opere e interventi destinati a migliorare definitivamente qualsiasi realtà imprenditoriale, nonché interi territori. Esperto di coaching e operativo ogni giorno presso il suo studio di Chiari, prima introduce il tema del leader attraverso una semplice metafora, poi lo sviluppa attraverso l'esempio della Franciacorta, territorio valorizzato negli anni proprio grazie al talento visionario di alcuni imprenditori, indiscutibilmente leader.

Il Ragionier Capoferri e la metafora del leader

La metafora del leader per il coach di Chiari è particolarmente significativa. "Stanno costruendo un'autostrada nella giungla - racconta il Ragioniere - Il management dell'impresa "La strada nel bosco" è riunito sotto la tenda del direttore per organizzare i turni di lavoro delle squadre di operai. L'obiettivo è consegnare l'opera entro un anno. Il cantiere procede secondo la tabella di marcia, tutto si svolge nella massima efficienza. E' prevista a breve la visita del leader al quale lo staff dirigenziale presenterà con orgoglio i progressi fatti nelle settimane precedenti".

Arriva il leader

"Il giorno stabilito il leader si presenta in cantiere. Ascoltato il discorso in cui il direttore sottolinea la velocità con cui procedono i lavori, dopo aver ringraziato tutti per il grande impegno profuso, chiede al direttore di mostrargli sulla mappa il punto esatto nel quale si trovano in questo momento le ruspe. Il capo inforca gli occhiali, si china e improvvisamente assume un atteggiamento perplesso. Dopo averci riflettuto per qualche istante chiede che una scala venga appoggiata all'albero più alto. Sale fino in cima, si guarda intorno e si accorge che la direttrice dell'autostrada è sbagliata. "Abbiamo sbagliato direzione, stiamo andando verso ovest, ma la nostra meta è a nord", grida. Tutto lo staff da basso gli risponde deciso: "impossibile, stiamo facendo grandi progressi...".
Ma, ahimè, il leader ha ragione... Per fortuna è arrivato in tempo: lavorando in anticipo e a ritmi forzati, l'impresa riesce comunque a concludere e consegnare per tempo l'opera ai suoi committenti".

Visione d'insieme fondamentale in ogni impresa

"Il leader - spiega il Ragionier Capoferri - è una figura fondamentale all'interno di ogni azienda. E' attraverso le sue intuizioni e alla sua capacità di osservazione, infatti, che il management può centrare gli obiettivi prefissati. In mancanza, difficilmente si colgono i risultati desiderati. La sua azione non sminuisce il ruolo dei manager, anzi lo valorizza individuando eventuali errori da essi non notati semplicemente perché pressati dalle incombenze quotidiane. Il leader nel mondo degli affari, dove il cambiamento è continuo, deve prestare attenzione al mutamento ambientale e alle motivazioni di acquisto della clientela. Inoltre deve dare gli strumenti necessari per organizzare le risorse nella giusta direzione".

L'esempio di un imprenditore con doti d'intuito e visione ad ampio raggio sul nostro territorio

"Un esempio di leader con queste doti è Vittorio Moretti, dalle sue intuizioni visionarie, infatti, è nata la Franciacorta così come la conosciamo oggi. E' lui che ha lanciato l'idea del Golf Club Franciacorta e delle numerose strutture alberghiere in grado di attirare turisti stranieri. Con Franco Ziliani ha condiviso la trasformazione delle coltivazioni del nostro territorio, creando il “Franciacorta”. Oggi i prodotti della Franciacorta hanno portato il nome del territorio in tutto il mondo".

Oltre a quelle citate, Moretti ha avuto altre intuizioni?

"Certamente. Da Moretti arriva una grande idea che, a mio giudizio, colmerebbe l'ultima grande lacuna del nostro territorio. L'imprenditore sta infatti lanciando una proposta per la realizzazione di un grande auditorium polivalente da 6.000 posti proprio all'uscita del casello di Rovato".

E perché secondo lei è una proposta da prendere seriamente in considerazione?

"Moretti aveva colto nel segno prima con la sua azienda di costruzioni e poi entrando nel business del Franciacorta. Come già detto ha sviluppato il polo alberghiero e creato il golf, dando vita a nuovi posti di lavoro e ricchezza per tutto il territorio. L'auditorium, che propone di costruire a Erbusco, se mai si farà, sarà un'idea visionaria e vincente. Questo perché in Franciacorta manca tutt'oggi un polo culturale, una struttura capace di ospitare grandi eventi, accogliendo pubblico da tutta la regione per via della sua posizione strategica. Un concerto, una rappresentazione teatrale, esibizioni di artisti di fama internazionale, eventi di Cultura con la C maiuscola darebbero lustro a tutta l'area incrementandone ulteriormente la visibilità e il prestigio".

"Completare il territorio con un polo culturale - conclude il coach - darebbe la possibilità a tutti di sentirsi al centro di un territorio fra i più piacevoli e vivibili. Moretti ha avuto ed ha una capacità di interpretare le nuove esigenze del mercato e del nostro territorio che, a mio giudizio, meriterebbero di essere ascoltate. Indiscutibilmente, un leader!".

Coaching aziendale a Chiari: a chi rivolgersi

Lo Studio Capoferri del Ragionier Gianpiero Capoferri, è specializzato in coaching aziendale e si propone al territorio come valido punto di riferimento per tutte le aziende che desiderano una ripartenza piena d'energia, dopo le difficili fasi attraversate nei mesi scorsi a causa della pandemia.

Necrologie