Idee & Consigli

La tosse, un sistema di autodifesa del nostro organismo

Comprendere le cause per evitare che il problema si ripresenti

La tosse, un sistema di autodifesa del nostro organismo
Idee & Consigli 16 Novembre 2022 ore 10:43

Con l’arrivo della stagione fredda, aumentano sensibilmente le patologie che colpiscono le vie respiratorie. Parliamo di una varietà importante di problematiche, anche molto differenti tra di loro. Esiste però un filo conduttore comune che rappresenta un campanello d’allarme e che non deve essere sottovalutato: la tosse. Con il Dott. Daniele Visigalli, titolare delle Farmacie del Gruppo Visigalli, abbiamo approfondito cosa sia e come sia importante capire la patologia che la provoca.

«La tosse non è una malattia: è un sintomo che si manifesta ogni volta che le mucose delle vie respiratorie sono irritate. Tecnicamente, non è altro che un meccanismo di difesa messo in atto dal nostro organismo per rimuovere una sostanza irritante presente nelle vie aeree. Può sopraggiungere in diverse situazioni: in caso di infezioni batteriche o virali, a causa di allergie, per la presenza nell’aria di agenti irritanti come polvere e fumo o in caso di corpi estranei. Il colpo di tosse avviene attraverso l’occlusione della glottide e la contemporanea contrazione dei muscoli espiratori, aumentando la pressione nelle vie respiratorie. Quando la glottide si apre avviene una repentina e rumorosa fuoriuscita di aria che dovrebbe espellere anche tutto ciò che impedisce una corretta respirazione».

Esistono diverse tipologie di tosse. Come si interviene per risolvere il problema?

«Il primo consiglio che mi sento di dare è che la tosse non va in alcun modo trascurata, lasciando che si trascini per lungo tempo senza motivi: potrebbe essere infatti la spia di disturbi più seri. Non va quindi soppressa prima di aver scoperto le cause che l'hanno provocata». 

Esistono due diverse tipologie di tosse: quella grassa e quella secca. La tosse grassa è caratterizzata dalla presenza di catarro, prodotto dalle mucose delle vie respiratorie: quando è presente un’infiammazione si verifica una secrezione molto abbondante e il lavoro di espulsione è a carico della tosse. La tosse secca, invece, è detta anche “improduttiva” in quanto non è accompagnata da catarro. Può essere provocata da un’infezione della gola o dei bronchi, oppure da un raffreddore o da un’allergia. «Solitamente i due tipi di tosse richiedono due diversi trattamenti. Nel caso di tosse secca possono essere utili dei sedativi riducono il riflesso della tosse e facilitano il riposo notturno., anche se questa tipologia di farmaco non deve essere somministrata a bambini con meno di tre anni d’età a meno che non sia espressamente prescritto dal pediatra. Quando è presente la tosse grassa, invece, si preferisce utilizzare i farmaci mucolitici, ovvero quelli in grado di sciogliere il muco favorendone l’eliminazione».

«Una volta individuata la causa della tosse – conclude il Dott. Visigalli - si consiglia di intervenire per alleviare il suo decorso. Naturalmente è sempre necessario consultarsi con un medico per individuare la soluzione più efficace. Il nostro personale è comunque sempre disponibile a fornire consigli e indicazioni utili in caso di dubbi».

Seguici sui nostri canali
Necrologie