Idee & Consigli

Criptovalute: sempre più gettonate le trading apps per investire

Criptovalute: sempre più gettonate le trading apps per investire
Idee & Consigli Brescia, 24 Settembre 2021 ore 07:06

Negli ultimi anni è aumentato in modo considerevole il numero di investitori privati, un fenomeno favorito dall’innovazione tecnologica e dai nuovi servizi finanziari smart disponibili tramite smartphone. Il trend più significativo è senza dubbio quello delle trading apps, specialmente quelle che consentono di investire anche in criptovalute. Secondo un report di Sensor Tower, nel primo semestre 2021 hanno rappresentato il 63% dei download complessivi in Europa per le applicazioni finanziarie.

Nello stesso periodo del 2020 le app per le criptovalute valevano appena il 28% dei download nel settore, inoltre tra le prime 10 app scaricate dagli utenti europei le prime 4 applicazioni sono legate alla compravendita di monete digitali. Tuttavia l’apprezzamento di queste app dipende dal valore dei crypto asset, infatti quando le quotazioni salgono aumenta anche il numero di download effettuati e viceversa.

Chi invece investe con costanza sulle criptovalute lo fa spesso con le app multi-asset, applicazioni mobile che consentono di fare trading su un’ampia gamma di asset e non solo sulle criptovalute, come materie prime, azioni, Forex, ETF e indici. Questo mercato costituisce il 50% dei download realizzati nel 2020 e circa il 21% di quelli avvenuti nei primi sei mesi di quest’anno, dove il rally delle criptovalute ha garantito un interesse altissimo per le app di compravendita di crypto token.

Quali sono le migliori app per investire su criptovalute e altri asset?

Come spiegato nell’approfondimento di Finaria, le trading apps sono uno strumento utile e versatile per investire online. Questi programmi consentono di operare su tantissimi prodotti finanziari differenti senza utilizzare il pc, basta avere uno smartphone e aprire un conto di trading online presso un intermediario regolamentato. Alcuni broker propongono anche servizi utili per i principianti, come conti demo simulati e risorse per la formazione professionale per apprendere le basi del trading finanziario.

La scelta dell’app d’investimento giusta dipende dal tipo di operazioni che si vogliono effettuare, considerando su quali asset si vuole operare e in che modalità farlo. Una soluzione flessibile è senz’altro l’app di trading mobile di eToro, infatti permette di investire su oltre 2000 asset e mette a disposizione anche il copy trading. Con questo servizio è possibile fare trading su azioni e ETF senza pagare commissioni, inoltre sono presenti servizi dedicati per il trading CFD e la compravendita di criptovalute.

Per chi invece predilige il trading CFD può valutare la proposta di Capital.com, broker autorizzato CySEC in grado di offrire un’app per smartphone con interfaccia user-friendly e spread contenuti sugli eseguiti. Il broker fornisce un’ampia scelta di criptovalute per investire speculando sulle variazioni delle quotazioni, strumenti avanzati per l’analisi tecnica e grafici aggiornati in tempo reale, con servizi finanziari che spaziano dalle materie prime all’equity americano.

Una proposta interessante è anche quella di XTB, broker quotato in Borsa con il quale è possibile iniziare a investire da mobile senza deposito minimo. L’intermediario offre un’app ottimizzata per device Android e iOS chiamata xStation Mobile, caratterizzata da un’esecuzione degli ordini particolarmente veloce e un’interfaccia grafica moderna e personalizzabile. All’interno è possibile fare trading online con i CFD su criptovalute come Bitcoin, Ripple, Ethereum e Litecoin, oppure operare anche su indici, materie prime, azioni, ETF e Forex.

Le criptovalute più scambiate nelle app di trading online

Che si tratti di compravendita o trading CFD le criptovalute sono tra gli asset più gettonati dai trader privati, avendo conquistato l’interesse della maggior parte degli investitori grazie alla crescita record del mercato e alla forte diffusione delle monete digitali a livello globale. Una delle più scambiate è Bitcoin, la pioniera del settore criptovalutario con una capitalizzazione di mercato di oltre 800 miliardi di dollari. È seguita da Ethereum, la più apprezzata da chi sceglie di investire nella piattaforma per gli smart contract, una tecnologia sempre più utilizzata in ambito crypto.

Anche gli investimenti in ripple sono tra i più realizzati da parte dei trader retail, sia attraverso le app degli exchange sia tramite le applicazioni di trading dei broker. Oggi Ripple ha un market cap superiore ai 100 miliardi di dollari, con una crescita del 330% nell’ultimo anno nonostante il contenzioso ancora aperto con la SEC negli Stati Uniti. Le critiche mosse alla gestione della RippleNet non hanno compromesso l’immagine della criptovaluta, considerata una delle più affidabili su cui investire oggi.

Ovviamente ci sono anche una serie di crypto token emergenti come Polkadot, Stella Lumens e Compound, con tantissime nuove tecnologie arrivare negli ultimi 2/3 anni come la straordinaria Internet Computer, entrata in top ten per capitalizzazione di mercato subito dopo il lancio. Senza dubbio le trading apps sono una soluzione comoda e versatile per investire online, sulle criptovalute e sugli altri asset finanziari, ad ogni modo non bisogna mai trascurare l’importanza della formazione e applicare correttamente le tecniche di gestione del rischio.

Necrologie