Idee & Consigli

Cos'è lo sdoganamento auto e come funziona?

Cos'è lo sdoganamento auto e come funziona?
Idee & Consigli 23 Novembre 2022 ore 17:25

Lo sdoganamento auto è una pratica sempre più spesso adottata dagli italiani. Volendo fare una sintesi molto rapida, questa operazione consiste nell'acquistare un veicolo presso una concessionaria in un paese estero, al fine di risparmiare sulle spese. 

Si tratta, poi, di un'operazione spesso effettuata anche per i veicoli usati, comprese le moto. In altre parole, chi ha la necessità di importare un'automobile dall'estero in Italia non può fare a meno di affrontare questa procedura. Pur non essendo particolarmente complessa, è di fondamentale importanza rivolgersi ad un'agenzia specializzata, per evitare qualunque problema.

Perché rivolgersi ad un'agenzia specializzata in sdoganamento?

Come già detto, sdoganare un'auto significa effettuare tutte le operazioni necessarie per la sua importazione in Italia da un paese estero. Questo comprende sia lo sdoganamento vero e proprio (dunque il passaggio alla dogana), sia l'immatricolazione. Per fare un esempio concreto, oggi molte persone effettuano lo sdoganamento auto Svizzera Italia, per via della convenienza di questa operazione, ma come detto conviene rivolgersi agli specialisti.

Bisogna infatti sapere esattamente quali sono tutti gli step da compiere, per fare le operazioni come la legge comanda, senza commettere illeciti e senza dimenticare documenti importanti. Il primo passo, dunque, è rivolgersi ad un'agenzia affidabile che si prenda cura di tutto. In questo modo si avrà la possibilità di occuparsi di altre cose, senza doversi preoccupare della "macchina burocratica", e contando sul supporto di un servizio di assistenza professionale.

I documenti che serviranno? La carta di immatricolazione del veicolo, la dichiarazione di libera importazione, la dichiarazione olio e la fattura pro-forma con una serie di indici specificati al suo interno. Rivolgersi ad un professionista significa sapere esattamente ciò che serve, dato che i documenti necessari potrebbero cambiare da caso a caso.

Altre informazioni utili sullo sdoganamento auto

Ricordiamo che, una volta sdoganato il veicolo, sarà necessario immatricolarlo presso la Motorizzazione competente. La procedura di immatricolazione prevede il pagamento di un'imposta di bollo, di una tassa annuale per la circolazione e del contributo per il rilascio delle targhe. Il tempo necessario per completare tutte le operazioni? Può variare a seconda dei casi, ma potrebbero passare un bel po' di giorni (meglio saperlo, prima di vendere la vecchia auto).

Ci sono alcuni aspetti che vanno considerati prima di avviare la procedura di sdoganamento dell'auto. Innanzitutto il discorso relativo ai dazi doganali: generalmente devono essere pagati, ma ci sono dei modi validi per poter richiedere l'esenzione da questa spesa. Ancora una volta, però, si tratta di un'operazione da affidare ad uno specialista, che valuterà la situazione. Questo discorso non è valido per le vetture di produzione europea e nuove: in quel caso, infatti, il passaggio alla dogana non richiede mai il pagamento dei dazi.

Un altro caso di esenzione riguarda le auto importate per motivi di rimpatrio. In quel caso la vettura rientra nella lista della "masserizia di trasloco", e dunque non è soggetta ai dazi della dogana. In conclusione, trattandosi di una pratica molto delicata, ancora una volta il consiglio è di evitare il fai da te, per non commettere imprecisioni.

Seguici sui nostri canali
Necrologie