Sponsorizzato

Curare l’artrosi del ginocchio a Brescia, il dottor Codato spiega come fare

Prima si provano le terapie conservative. Nuove speranze dalla medicina rigenerativa

Curare l’artrosi del ginocchio a Brescia, il dottor Codato spiega come fare
22 Luglio 2020 ore 16:47

A Brescia e nella sua provincia è possibile curare l’artrosi del ginocchio, o gonartrosi, rivolgendosi al dottor Fabio Codato, medico chirurgo specializzato in ortopedia e traumatologia.

Il dottor Codato di Brescia spiega cos’è l’artrosi del ginocchio

«L’artrosi del ginocchio è una patologia che colpisce indistintamente le persone, indipendentemente dall’età. Certamente, si rileva più spesso negli anziani, ma anche gli individui più giovani possono soffrirne, soprattutto se praticano lavori logoranti o svolgono attività intensa e sportiva a livello agonistico. E’ una patologia degenerativa che provoca problemi prevalentemente a livello delle articolazioni».

I sintomi

Naturalmente, il primo sintomo è il dolore che può essere accompagnato anche da gonfiore. Inoltre, spesso a questi due sintomi si accompagnano la limitazione funzionale e la deformità dell’articolazione. Il problema nasce perché la cartilagine si consuma, degenerando senza riuscire a rinnovarsi. Quando poi, a causa del degrado, si verifica una vera e propria lesione della cartilagine, allora il quadro clinico è destinato a peggiorare sensibilmente.

Come si cura

Prima di tutto il medico intraprende le cosiddette terapie conservative: «Al paziente si prescrivono rinforzo muscolare, fisioterapia ed, eventualmente, infiltrazioni con acido ialuronico o cortisone. Attualmente, contrariamente a quanto molti vogliono far credere, non esistono farmaci miracolosi in grado di guarire dalla malattia, una speranza arriva però dalla medicina rigenerativa».

La medicina rigenerativa

Quando il medico decide di tentare la via della medicina rigenerativa, inizia a lavorare con le cellule mesenchimali: «Sono cellule – spiega il dottor Codato – che generalmente si ottengono da una liposuzione dell’addome. Con modalità invasiva, vengono quindi utilizzate per effettuare un’infiltrazione a livello dell’articolazione. Anche se al momento, trattandosi di un novità, non esistono ancora follow up a cinque anni dal trattamento, la sensazione è che esso sia efficace. Qualora le infiltrazioni con acido ialuronico o cortisone, oppure quelle con cellule mesenchimali, dovessero fallire diventa indispensabile seguire la via dell’intervento chirurgico».

L’intervento chirurgico

«Quando l’intervento si rivela l’ultima speranza, sarà il medico a stabilirne le modalità di esecuzione. Per pianificarlo nel modo corretto occorre che il paziente si sottoponga a radiografie e risonanze. A seconda dei casi, sarà possibile utilizzare a una protesi totale, oppure monocompartimentale».

Artrosi del ginocchio a Brescia: Il dottor Codato

Per una prima visita il dottor Fabio Codato è disponibile all’Istituto clinico S.Anna di Via del Franzone 31 – Brescia; al Medica Fitness di Via Rieti 4 – Brescia; alla Corte dei Disciplini di via Andrea Mai, 4 a Travagliato (BS); al Centro Medico S. Cristoforo di Borgo Wuhrer, 129 – Brescia. Email: codato.fabio73@gmail.com, tel. 339.5892520.

 

Informazione pubblicitaria

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia