Sponsorizzato

I consigli del dottor Claudio Ferlinghetti per prevenire il mal di schiena

Tra gli accorgimenti c’è anche quello di mantenere il peso vicino al corpo quando si devono spostare oggetti pesanti

I consigli del dottor Claudio Ferlinghetti per prevenire il mal di schiena
13 Luglio 2020 ore 07:23

Il dottor Claudio Ferlinghetti è sempre prodigo di consigli per prevenire il mal di schiena (detto anche lombalgia nel vocabolario medico). 

Il dottor Ferlinghetti e i sintomi del mal di schiena

Esperto di chirurgia mini-invasiva della colonna vertebrale e ozonoterapia il dottore spiega che anche nel caso del mal di schiena la prevenzione è fondamentale. “Purtroppo – racconta – questo sintomo, che affligge molte persone, ha ripercussioni invalidanti in ambito lavorativo e nella vita quotidiana.  Esso si caratterizza per un dolore localizzato nella parte bassa della schiena, a fascia più frequentemente, o più da un lato. Può anche coinvolgere una o entrambe le gambe”.

Può colpire tutti

“Ne possono soffrire tanto le persone giovani quanto quelle anziane. Il sintomo doloroso può presentarsi all’improvviso (il così detto “colpo della strega”) o in maniera più graduale ad intensità crescente. Le cause che contribuiscono a rendere, ad oggi, il mal di schiena il sintomo osteoarticolare più frequente, sono molteplici”, spiega il dottor Ferlinghetti.

Le cause

“Una vita frenetica e stressante, il mancato svolgimento di un’attività fisica tonificante, lavori usuranti con posture obbligate scorrette, l’uso sempre più frequente delle automobili e sempre meno delle biciclette, l’aumento di peso dettato da un’alimentazione non equilibrata. Sono queste le più diffuse cause del mal di schiena”. 

Trattamento e prevenzione

Se è bene non sottovalutare e sminuire il sintomo e rivolgersi ad uno specialista per un trattamento adeguato della patologia, vi sono delle azioni preventive che possono aiutarci a proteggerci dal mal di schiena lombare. “Ecco alcuni semplici suggerimenti alla portata di tutti, per tenere lontano il mal di schiena – spiega lo specialista bresciano – Personalmente consiglio di svolgere un’attività fisica tonificante 2-3 volte alla settimana (pilates, yoga o nuoto). Per i meno sportivi, può bastare anche una camminata di mezz’ora a passo veloce per tonificare la muscolatura”.

Altri accorgimenti

E’ importante inoltre evitare movimenti bruschi e sollevamento di pesi eccessivi, nonché mantenere il peso il più possibile vicino al corpo quando si devono spostare oggetti pesanti. Evitare incrementi di peso eccessivi: qualche chilo di troppo non fa male,  basta non esagerare. Evitare correnti d’aria e colpi di freddo. Mantenere sempre la pelle asciutta e calda. In caso di sudore asciugare la zona lombare senza esporla all’aria. Durante la guida cercare di tenere la seduta il più alta possibile in modo che il fondoschiena non si trovi al di sotto delle ginocchia. Fare dei semplici esercizi di allungamento al mattino (ad esempio cercare di toccare le punte dei piedi con le mani) per distendere la colonna vertebrale.

E se non passa?

In caso di persistenza o aggravamento del mal di schiena, nonostante l’applicazione di questi suggerimenti, è consigliabile rivolgersi ad uno specialista per identificare la causa scatenate ed intraprendere la strategia terapeutica corretta.

Il dottor Ferlinghetti e il mal di schiena, contatti

Per informazioni e visite il dottor Claudio Ferlinghetti, neurochirurgo e ozonoterapeuta, è a disposizione dei pazienti su appuntamento al numero 327.2297251.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia