Sos buche, Zonta: «Interventi estivi per 20 mila euro»

Sos buche, Zonta: «Interventi estivi per 20 mila euro»
24 Luglio 2016 ore 08:19

Come annunciato nell’ultimo Consiglio comunale di qualche settimana fa dal sindaco Stefano Tramonti, il progetto «Sos buchea è partito con l’intento di risolvere i problemi lungo il manto stradale del paese. Così in questi giorni gli operai dell’ente hanno asfaltato i punti critici della cittadina della bassa bresciana, o almeno alcuni di essi. Un primo intervento è stato realizzato in località Ravere, in seguito alla segnalazione, tramite interpellanza urgente, presentata in Aula dalla lista civica «Idea in Comune». Altre sistemazioni sono state realizzate in via Gramsci, piazzale via ragazzi del ’99, via Benedetto Croce, via Guido d’Arezzo e via Cornali. «Siamo intervenuti al di là dello stanziamento di settembre (che si aggira sugli 80 mila euro), ha detto l’assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Zonta, considerando che la manutenzione ordinaria non è mai stata fatta in paese.

Gli interventi realizzati in questa prima parte di estate sono stati svolti con accuratezza ed entro la fine della stagione ci sarà un secondo intervento anche se ancora stiamo vagliando le strade sulle quali intervenire», ha evidenziato l’esponente dell’amministrazione comunale. «Negli scorsi due bilanci abbiamo stanziato oltre 250 mila euro per le asfaltature in quanto eravamo consci fin dal nostro insediamento che la manutenzione del manto stradale fosse una delle priorità, in considerazione dello stato di abbandono del settore riscontrato», ha concluso Zonta su un argomento che in paese è davvero molto sentito come hanno dimostrato i vari scontri in Aula consiliare tra la maggioranza e l’opposizione e per essere precisi tra il sindaco Stefano Tramonti e i consiglieri di minoranza Alberto Monteverdi e Gianni Desenzani che in diverse occasioni hanno criticato l’operato della giunta sulla questione della sicurezza stradale. Il progetto sos buche, tra l’altro, è un’opportunità di dialogo tra amministrazione e cittadini, che con questo servizio potranno comunicare direttamente con le istituzioni locali.

Ma di fronte a questo intervento, in particolar modo con riferimento alla località Ravere, dove la Lega Nord si era interessata per far sistemare la strada, il Carroccio ha definito un «minimo sindacale il lavoro svolto dal comune. Noi avremmo voluto qualcosa di meglio, ovvero un’aslfaltatura vera. Ma quantomeno, adesso, si dovrebbero evitare danni a persone e veicoli e conseguenti richieste di risarcimento ai danni del comune», hanno concluso gli esponenti del circolo leghista di Carpenedolo parlando dei lavori realizzati in località Ravere.

Valerio Morabito 


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia