Salvini a Adro canta Vasco e si scaglia contro la sinistra VIDEO

Parole dure anche contro le famgilie con genitori dello stesso sesso: "Impedirò questo tipo di adozioni e uteri in affitto diventino legge".

Sebino e Franciacorta, 09 Luglio 2018 ore 10:14

Ancora un bagno di folla per Matteo Salvini ospite in una delle roccaforti della Lega, Adro, alla tradizionale festa del partito.

Salvini a Adro

Arrivato prima del solito il ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha come sempre galvanizzato gli appassionati in questo suo primo appuntamento a Adro da Ministro degli Interni e vice presidente del Consiglio.

Dopo i discorsi in camicia bianca, lontani dell’essere troppo istituzionali ma con il solito piglio di Salvini, il ministro ha indossato la t-shirt e si è dato al canto.

Come era già successo nella bergamasca Salvini ha messo in luce la sua passione per il canto di gruppo, intonando questa volta Vita spericolata di Vasco.

Contro le famiglie arcobaleno

Ancora una volta vice Presidente del Consiglio ha parlato contro le famiglie con genitori dello stesso sesso: “Ognuno a casa sua fa quello che vuole basta che non ci siano due adulti non si inventino di essere due papà e due mamme, ma finché sarò al governo impedirò che le adozioni gay e l’utero in affitto siano legge”.

Immigrazione e lavoro

Salvini contro le magliette rosse e Gad Lerner “Se tutti questi ricconi di sinistra, come Gad Lerner e il suo rolex, accogliessero 10 immigrati in casa loro avremmo risolto il problema dell’immigrazione. Questo non lo posso fare ma ho potuto impedire a queste navi straniere, con bandiera straniera, e finanziatori stranieri di fermarsi in Italia”.

In diretta dalla festa della Lega di Adro (Brescia).Ma quanti siete? ?

Pubblicato da Matteo Salvini su Domenica 8 luglio 2018

Bagno di folla

Dopo i discorsi Salvini è stato al centro di un bagno di folla per i saluti, fotografie, autografi e quattro parole con i militanti della Lega.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia