Menu
Cerca

Montichiari, Lega: "Il sindaco ora non ha più scuse"

Montichiari, Lega: "Il sindaco ora non ha più scuse"
Politica 19 Dicembre 2016 ore 15:02

Dall’ottobre del 2015 l’area della caserma ex Serini non appartiene più al sedime aeroportuale. L’Enac si smarca da ogni valutazione nell'ultima lettera inviata al Comune.

"Sono due anni che abbiamo sollevato la questione dell’incompatibilità del centro di accoglienza che si vuole realizzare alla Serini con l’aeroporto D’Annunzio ma l’amministrazione ha fatto orecchie da mercante" - tuonano i portavoce dei gruppi Consiliari Lega Nord e Lista Rosa.

"Nel 2015 la Serini è passata dal Demanio Militare (di cui fa parte anche l’aeroporto) al demanio civile e  Enac ben due volte ha detto che qualsiasi destinazione differente della caserma sarebbe dovuta essere compatibile con il piano di rischio aeroportuale che è di competenza del comune di Montichiari".

"Nonostante ciò su nostra precisa richiesta lo scorso ottobre abbiamo chiesto al sindaco se intendesse dare parere di diniego al centro di accoglienza e ha risposto che “non è di sua competenza”. A novembre abbiamo richiesto che venisse rifatto il piano di rischio aeroportuale ma sempre Fraccaro ha risposto che non compete al Comune in quanto prima deve essere la Regione a rifare il Piano D’Area".

"Come abbiamo fatto noi, anche l’Amministrazione in questi due anni avrebbe dovuto valutare ed approfondire la questione".

"Questa è la dimostrazione che le ragioni per cui si è dato vita da più di un mese il presidio davanti alla Serini erano fondate e questa è la miglior risposta a tutte quelle strumentalizzazioni che sono state fatte dandoci dei razzisti".

"Emerge altresì quindi tutta la superficialità ed incompetenza con la quale quest’amministrazione opera,
Ora il Sindaco non ha più scuse, deve bloccare i lavori. Questo è il mandato che gli è stato conferito dal consiglio comunale. Non gli sarà concessa alcuna trattativa sul numero dei migranti, non lo permetteremo".

 

 


Necrologie