Politica
Aministrative

Giovanna Mainetti corre per la carica di sindaco ad Azzano Mella

Mainetti si presenterà con la lista civica Progetto Futuro Azzano Mella

Giovanna Mainetti corre per la carica di sindaco ad Azzano Mella
Politica Bassa, 31 Agosto 2021 ore 17:08

Dopo la prima candidatura ecco il secondo nome in corsa per il ruolo di sindaco alle prossime amministrative: l'avvocato Giovanna Mainetti.

Giovanna Mainetti

Giovanna Mainetti, quarantottenne, di professione avvocato penalista, abilitata a patrocinare in Cassazione, con studio professionale in Brescia, sposata e madre di due figli, residente ad Azzano Mella da vent'anni è stata eletta in Consiglio Comunale nel 2016, con il maggior numero di preferenze, insieme al sindaco uscente Silvano Baronchelli, pur seduta nelle fila dell'opposizione, in esito alle elezioni che hanno visto l'attuale Amministrazione essere eletta con uno scarto di soli 15 voti. Mainetti si presenterà con la lista civica indipendente Progetto Futuro Azzano Mella,  già iniziato nel 2011 ed interrotto nel 2016, che però si ripresenta saldo nei valori e nelle idee, mantenendo lo stesso simbolo di allora. La lista ha il suo punto di forza nella grande attenzione all'ambito sociale e culturale, ai servizi per i cittadini e alla tutela dell'ambiente, senza far mancare mai una comunicazione ampia, corretta e trasparente del proprio operato. "In quest'ultimo quinquennio abbiamo sperato invano che venissero intraprese iniziative di socializzazione e di partecipazione per la nostra comunità. Ad aggravare la situazione di immobilismo, derivata dalla dichiarazione di dissesto finanziario nell'ottobre del 2017, che affonda le radici nell'operato di quello stesso gruppo politico di cui l'attuale Amministrazione è diretta emanazione, è sopraggiunta nell'ultimo periodo la pandemia da Covid 19- ha dichiarato in un comunicato stampa la stessa Mainetti - Il pignoramento dei conti correnti comunali, subito nell'autunno del 2017 portava alla dichiarazione di dissesto finanziario da parte dell'Amministrazione Pizzamiglio-Ferrari, situazione che veniva risolta grazie all'intervento sapiente del Commissario ad acta, Dott. Aurelio Bizioli. Le uniche opere realizzate durante il mandato amministrativo in scadenza sono derivate principalmente da contributi statali per fronteggiare l'emergenza sanitaria, circostanza che, più che motivo di vanto dovrebbe essere fonte di imbarazzo per l'Amministrazione uscente. Riusciremo a recuperare quella manciata di voti necessari per rivitalizzare una comunità, che merita le dovute attenzioni verso i cittadini e l'ambiente in cui vivono? Ce lo auguriamo". Mainetti è decisa a scendere in campo e fare la differenza per la propria comunità. “Vivo ad Azzano Mella da vent'anni, qui ho deciso di crescere i miei figli, in una comunità accogliente, a misura d'uomo, a contatto con la natura e che affonda le radici nella cultura contadina. Al servizio di questa Comunità metto le mie competenze e la passione per progettare insieme ai miei concittadini un futuro sostenibile”, ha concluso il candidato sindaco.

Necrologie