Ghedi, il Belvedere si rifà il look

Ghedi, il Belvedere si rifà il look
12 Luglio 2016 ore 08:17

Dai primi di luglio uno dei tratti del sistema viabilistico più trafficati si sta rifacendo il look. Si tratta della località Belvedere, interessata da un intenso passaggio sia in direzione Montichiari- Lago di Garda sia in direzione Leno-Manerbio. Come spiegano l’ex assessore ai lavori pubblici Gabriele Girelli e il sindaco Lorenzo Borzi «L’intervento di riqualificazione consiste nella messa in sicurezza del manto stradale così come della controstrada che in quel tratto affianca la provinciale. Sarà rifatta la segnaletica e sarà rinverdita l’aiuola che funge da spartitraffico all’incirca entro la metà di luglio». Cosa più importante, tutti questi interveti saranno realizzati a costo zero per il Comune, che solo qualche mese fa aveva emanato un apposito bando per la realizzazzione gratuita della riqualificazione della zona. Lavori invocati da tempo sia dai residenti della piccola frazione che da tutti quei ghedesi che ogni giorno si recano a lavoro in una delle aziende dislocate nell’area.

Per questo motivo non sorprende la grande partecipazione in temini economici e lo spirito di appartenza alla comunità dimostrati. «Fiam spa», «Italmix srl» e «Ristorante Pizzeria Santa Lucia» sono i tre imprenditori che hanno dato un grande esempio di lungimiranza e sensibilità grazie ai quali la riqualificazione sta procedendo con successo. Un risultato importante per tutta la comunità ghedese che tuttavia fa pensare ad altre aree da troppo tempo dimenticate. Parliamo di via Borgosatollo, in cui i lavori di messa in sicurezza del manto stradale previsti per la primavera scorsa sono stati nuovamente procrastinati. Nonostante anche in questo tratto gli oneri dei lavori sarebbero stati totalmente a carico dei cavatori, come previsto da contratto.

Per leggere in maniera integrale l’articolo, è sufficiente acquistare in edicola Montinchiari Week. 


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia