Politica
RUBRICA GRUPPO LEGA

Fattore famiglia, la Regione moltiplica le risorse

Uno strumento concreto per garantire una migliore qualità di vita

Fattore famiglia, la Regione moltiplica le risorse
Politica 24 Ottobre 2022 ore 08:00

Uno strumento concreto per garantire una migliore qualità di vita alle famiglie che hanno particolari carichi di cura. Si tratta del Fattore Famiglia, realizzato da Regione Lombardia nel 2017 e che nel corso degli anni ha consentito di aiutare decine di migliaia di cittadini.

Aumentano gli aiuti alle famiglie

Nel 2022 la Regione ha deciso di quadruplicare la dotazione del Pacchetto Famiglia con 4 milioni e 400mila euro. Si tratta di risorse significative per le famiglie più numerose e, in particolare, dove sono presenti persone disabili. Grazie a questo impegno la Regione ha assegnato 28.893 contributi del valore medio di circa 170 euro, pari al 58% delle richieste di applicazione. Considerando solo le domande che sono state ammesse e finanziate questa percentuale sale all'84 % .

Cos'è Fattore Famiglia

Il Fattore Famiglia si basa sulla valutazione di alcuni parametri che comprendono, tra gli altri, la presenza di un mutuo per l’acquisto della prima casa, il numero di figli, la presenza di disabili in famiglia, di donne in stato di gravidanza e anziani a carico. Un aiuto effettivo a chi si trova in una situazione di difficoltà che pertanto va sostenuto a tutti i livelli, da quello regionale a quello nazionale, monitorando con attenzione la sua reale attuazione.

Anche per questo la Regione ha deciso di implementare le risorse a disposizione. L’obiettivo è quello di migliorare i già importanti risultati ottenuti, e continuare a erogare servizi sempre più equi alle famiglie lombarde che ne hanno realmente bisogno.

Le politiche già attuate da Regione Lombardia

Sulle politiche per le famiglie Regione Lombardia si conferma in prima linea anche grazie al via libera, in Commissione Sanità, alla legge sul sostegno e la valorizzazione del “caregiver ” familiare con uno stanziamento di 900 mila euro nel prossimo triennio. La legge, che andrà in aula nel mese di novembre per la definitiva approvazione, va incontro alle innumerevoli persone che, gratuitamente e con immensi sacrifici, si prendono cura dei propri cari.

Seguici sui nostri canali
Necrologie