Comune Calvisano, carenza personale

Comune Calvisano, carenza personale
31 Agosto 2016 ore 12:52

«Grave carenza di personale» e nei prossimi anni sarà sempre peggio. A puntare la lente d’ingrandimento su un problema così serio all’interno del Comune è lo stesso sindaco Giampaolo Turini. «Dall’efficienza della “macchina comunale” dipende la possibilità di erogare i servizi al cittadino e di realizzare buona parte del programma amministrativo – ha sentenziato – Il Comune di Calvisano si trova in condizioni veramente critiche tanto da mettere in discussione la possibilità di garantire alcuni servizi fondamentali alla cittadinanza». Affermazioni forti supportate dal fatto che già a fine 2015 il comune contava 23 dipendenti, a fronte di una dotazione organica che dovrebbe arrivare almeno al doppio. Inoltre a fine marzo ha dato le dimissioni dopo 28 anni di servizio la ragioniera Gabriella Scovoli, e sono previsti 3 pensionamenti solo entro settembre.

«Dal 1° giugno una delle storiche figure del Comune di Calvisano, Giuseppe Lussignoli, ha raggiunto l’età pensionabile, lasciando l’ufficio anagrafe. Per la stessa motivazione a fine settembre ci saluterà, anche la signora Santina Piazzaaltra colonna dell’ufficio anagrafe». A inizio mese anche Massimo Fanelli dell’ufficio Pubblica istruzione è andato in pensione e ce ne saranno altri due nel 2017 e uno nel 2018. Riducendo l’organico a 15 dipendenti. Assumere nuovo personale è fuori discussione a causa dei forti tagli e la soluzione più ovvia è stata ridurre gli orari di apertura al pubblico degli sportelli e delegare alcune mansioni alla nuova società partecipata Agisco. Ma ci vuole ben altro per superare queste criticità e il sindaco confida nelle possibilità di assunzione che sembrano essere consentite dalle norme in corso di elaborazione in Parlamento.

Alessia Gessa


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia