Politica

Castiglione: un comune in rosa

Castiglione: un comune in rosa
Politica 16 Giugno 2017 ore 12:38

Il comune mantovano è uno dei più aperti in fatto di amministrazione comunale femminile. Questo si evince anche dal fatto che, sia che vinca Volpi o Novellini, il prossimo consiglio sarà composto in buona parte da donne.

Nei due storici partiti, dunque, non è solo il successo personale dei due uomini più rappresentativi che è importante, ma anche l'exploit delle donne.Nella Lega Nord infatti, nel caso di vittoria di Volpi, sui cinque consiglieri che gli spettano, tre saranno donne, e cioè Maura Treccani (175), Erica Gazzurelli (112) e Livia Mellere (69). Nel Pd, in caso di vittoria di Novellini, sui sette consiglieri, tre sono donne, e cioè Graziella Gennai (114), Cecilia Carattoni (104) ed Elena Cantoni (85).

Le donne dunque saranno protagoniste nel nuovo consiglio. Dato il risultato delle urne è lecito aspettarsi, inoltre, il coinvolgimento in giunta di Dara e Leoci ma anche che i partiti giochino un ruolo principale nella distribuzione delle cariche nelle municipalizzate. Sul fronte Volpi, la Lega potrebbe rivendicare per sé la guida di Indecast, mentre alla guida della Rsa Zanetti-Cominelli potrebbe andare un uomo di Insieme per Castiglione (negli anni si sono susseguiti lo stesso Volpi e Quinto Santi, di area Volpi) mentre Biociclo potrebbe andare in quota Forza Italia, sistemando così gli equilibri all'interno della coalizione.

Sul fronte di Novellini di certo c'è che Ilario Gavioli, attuale presidente Indecast e segretario Pd, ha fatto sapere di non voler continuare in questa esperienza; Andrea Guidetti, alla guida di Biociclo, potrebbe essere riconfermato alla luce dei risultati ottenuti come lo stesso Aldino Mor, in area Novellini, potrebbe proseguire e dare continuità alla Rsa Zanetti-Cominelli.


Necrologie