Politica
campagna elettorale

Elezioni regionali: Carlo Calenda a Chiari per presentare la candidatura del sindaco Vizzardi

Il primo cittadino correrà in squadra con il Terzo Polo a sostegno di Letizia Moratti

Elezioni regionali: Carlo Calenda a Chiari per presentare la candidatura del sindaco Vizzardi
Politica Sebino e Franciacorta, 12 Gennaio 2023 ore 21:05

Mancano esattamente 30 giorni alle elezioni regionali, in programma domenica 12 e lunedì 13 febbraio. Fra i nomi in corsa anche il sindaco di Chiari Massimo Vizzardi,  candidato in squadra con il Terzo Polo a sostegno di Letizia Moratti, secondo in lista, dopo Guido Galperti, esponente di Italia Viva, come primo di Azione. Questa sera il primo cittadino clarense ha aperto ufficialmente la campagna elettorale durante un incontro a Villa Mazzotti: con lui anche il senatore Carlo Calenda, segretario nazionale di Azione, la senatrice Mariastella Gelmini, vice segretario, e l'onorevole Fabrizio Benzoni, segretario provinciale, che nel pomeriggio a Brescia hanno presentato i candidati locali.

Carlo Calenda a Chiari per presentare la candidatura del sindaco Vizzardi

"Io vengo dal mondo delle aziende e l’idea di politica è sempre stata "sono stanco di lamentarmi, voglio provare a vedere se riesco a fare qualcosa in questo ambito". Mi hanno detto che in Italia non si può fare nulla, ma al Ministero dello sviluppo economico ho fatto tutto quello che potevo. Per tanti anni i politici ci hanno raccontato che non potevano fare le cose sempre per colpa di qualcun altro, ma il problema è solo la capacità di gestirle e farle accadere. È giunto il momento di cercare a provare un criterio diverso anche nel voto, di votare secondo principio di consenso delle nostre scelte".

Questo l'intervento di Carlo Calenda di fronte al folto pubblico accorso per il lancio della campagna elettorale. Accanto a lui anche il sindaco Vizzardi, a guidare la sua candidatura la volontà di diventare un "riferimento presente di Chiari e della nostra provincia in Regione".

"Sono contento di avere con me gente come Massimo", ha continuato Calenda dicendosi "stanco di una politica di due schieramenti che si urlando contro".

Seguici sui nostri canali
Necrologie