Barucco e Massardi confermati ai vertici delle Commissioni regionali

Continueranno ad essere vice presidente rispettivamente di Ambiente e Protezione civile il primo e di agricoltura, montagna, foreste e parchi il secondo.

Barucco e Massardi confermati ai vertici delle Commissioni regionali
Politica Brescia, 10 Dicembre 2020 ore 16:32

Barucco e Massardi confermati ai vertici delle Commissioni regionali.

Conferma per Gabriele Barucco

Con 56 voti la Commissione VI Ambiente e Protezione Civile di Regione Lombardia ha confermato, alla vice presidenza, il consigliere regionale Gabriele Barucco. “Sono grato per questa riconferma – ha detto soddisfatto Barucco – Desidero ringraziare il gruppo consiliare di Forza Italia e tutta la maggioranza per la fiducia nuovamente riposta in me,affidandomi la responsabilità della guida congiunta della Commissione ambiente e Protezione civile. Saranno tante le sfide e le attenzioni che questa commissione dovrà affrontare nei prossimi anni. Dal punto di vista ambientale, l’attenzione deve essere massima verso le aree contaminate perché rappresentano un pericolo sia per l’ambiente che per l’economia. E nuove sfide ci saranno anche sul fronte energetico”. Barucco ha poi sottolineato l’importanza della Protezione Civile. “L’emergenza sanitaria ci ha fatto capire l’importanza della Protezione Civile e dei suoi volontari. Nelle scorse settimane la mia mozione sull’istituzione di un premio per i volontari che si sono contraddistinti è stata votata all’unanimità. Lavoreremo per portare a compimento anche questo piccolo ma significativo riconoscimento”.

Conferma anche per Floriano Massardi

Le elezioni di metà legislatura per il rinnovo delle presidenze di Commissione in Consiglio regionale della Lombardia hanno portato anche alla riconferma di Floriano Massardi come vice presidente della VIII Commissione consiliare di Regione Lombardia “Agricoltura, montagna, foreste e parchi”. Nel merito è intervenuto il vice capogruppo della Lega Floriano Massardi. “Sono molto contento per la riconferma ricevuta – ha detto – È una conferma in cui credevo molto, che certifica il buon lavoro svolto fino ad ora e l’aver ottenuto un numero maggiore di voti rispetto all’elezione del 2018 lo dimostra. Ringrazio i colleghi consiglieri per la rinnovata fiducia espressa.
Proseguirò per la seconda metà della legislatura nel mio operato, a difesa del territorio e delle identità regionali con ancor maggiore determinazione, consapevole dell’importanza dei temi trattati in commissione VIII, soprattutto per il territorio bresciano, caratterizzato da una spiccata vocazione agricola”. Massardi ha poi garantito che porterà avanti un tema molto sentito dal territorio bresciano. “È mia intenzione proseguire nella difesa delle istanze del territorio bresciano in Regione, soprattutto per quanto attiene la difesa delle pratiche venatorie, che devono essere salvaguardate e valorizzate. La caccia infatti non rappresenta soltanto un’importante attività di tipo sportivo ma anche una fonte di indotto per molte aziende, oltre che un fondamentale elemento di natura identitaria, che da centinaia di anni caratterizza il territorio bresciano. Le battaglie iniziate nel 2018 continueranno ad avere in me un importante punto di riferimento”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità