Attacco terroristico Nizza, solidarietà da Montichiari e Calvisano

Attacco terroristico Nizza, solidarietà da Montichiari e Calvisano
15 Luglio 2016 ore 12:19

Gli spari che si confondono con i fuochi di artificio, le urla coperte dalle musiche dello spettacolo. È stato un 14 luglio di sangue per Nizza e per la Francia costato almeno 84 morti e un centinaio di feriti di cui 18 in condizioni gravissime. Almeno 54 bambini sono ricoverati all’ospedale Lenval. La folla stava assistendo ai fuochi di artificio sulla Promenade des Anglais, il viale sul lungomare di Nizza. Alle 22:30 un camion si è lanciato sul pubblico riunito per la festa nazionale del 14 luglio. I testimoni raccontano di colpi di fuoco sparati dalla polizia per fermare il camion nella sua corsa folle, lunga ben due chilometri e a zig zag, per fare più vittime possibile. In quel momento stavano esplodendo in cielo i bengala che festeggiano la presa della Bastiglia.

In queste ore, come sempre, si susseguono i messaggi dei vari leader mondiali. Il presidente francese Hollande: ha detto: “Paese è forte e lo sarà sempre di più” Il killer alla guida del camion è stato identificato ore dopo. Si chiama Mohamed Lahouaiej Bouhlel, un franco tunisino di 31 anni che è stato infine “neutralizzato da un uomo e due poliziotti”, ha detto Eric Ciotti, presidente del Dipartimento delle Alpi Marittime, a France Info. Uno dei due poliziotti ad averlo fermato, è una donna. “Una persona è saltata sul camion per tentare di fermarlo – ha spiegato Ciotti -. Così la polizia è stata in grado di neutralizzare questo terrorista. Non dimenticherò mai il viso di questa poliziotta che ha intercettato il killer”.

Intanto la notizia ha scosso anche la bassa bresciana e alcuni sindaci, sui loro profilo social, hanno voluto lanciare il loro messaggio di vicinanza alle vittime: “Il vile attentato terroristico che ha nuovamente sconvolto la Francia e l’intero mondo democratico deve trovare l’opposizione netta dei Paesi liberi ad ogni forma di violenza e di odio, da qualunque parte propagandati e sponsorizzati. L’Amministrazione comunale di Montichiari si unisce al cordoglio alle vittime per l’immane tragedia e continuerà ad operare a difesa dei diritti e delle libertà fondamentali contro qualunque atto di barbarie. Oggi, anche oggi, siamo tutti francesi”, ha scritto il sindaco di Montichiari Mario Fraccaro. Mentre il suo collega di Calvisano, Giampaolo Turini, ha detto: “L’odio porta ancora paura sgomento e rabbia. E’ difficile, ma solo insieme possiamo trovare la forza per ripetere: libertè egalitè fraternitè”. 


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia