Asola, eventi: 13 mila euro dalla giunta

Asola, eventi: 13 mila euro dalla giunta
17 Agosto 2016 ore 08:51

La pausa di metà agosto è dietro l’angolo, le strade iniziano a svuotarsi e sono sempre più le cittadine ed i cittadini che si trovano in vacanza al mare, al lago, in montagna o all’estero, ma nel Municipio del paese dell’alto mantovano proseguono le riunioni di giunta e gli incontri per portare a compimento alcuni punti all’ordine del giorno presenti nella programmazione amministrativa. Così dopo il Consiglio comunale della scorsa settimana, svoltosi con ben quattro ventilatori in Sala, il sindaco Raffaele Favallie la sua compagine governativa hanno dato il via libera all’organizzazione degli eventi ed ai relativi contributi che in queste circostante vengono elargiti alle singole associazioni. Per l’occasione è stato dato l’ok a manifestazioni che vanno da fine agosto al periodo natalizio. Già, ma in cosa consistono questi eventi e quanti sono i contributi economici concessi dall’amministrazione?

Nell’elenco c’è un concerto del 27 agosto a cura dell’associazione culturale Koart di Montichiari per 300 euro, la fiera estiva di San Luigi nel periodo di fine agosto – primi settembre a cura della Pro loco di Asola per 2500 euro, la notte bianca asolana del 10 settembre a cura dell’associazione esercenti asolani per 2.500 euro, lo spettacolo di danza del 16 settembre a cura della scuola artedanza di Daniela Boschini per 500 euro, il noleggio delle luminarie natalizie per 7.400 euro a cura della Pro loco. Nella programmazione resa nota dall’amministrazione comunale, dunque, la Pro loco assume un ruolo di primo piano ed è la stessa giunta a mettere l’accento sull’importanza di questa associazione: «La Pro loco rappresenta istituzionalmente l’ente preposto alla promozione e valorizzazione della comunità locale». Parole che vengono concretizzate nei fatti, anzi nei numeri delle risorse economiche messe a disposizione in vista degli eventi che si svolgeranno dal mese di agosto a dicembre: il contributo alla Pro loco sfiora i 10 mila euro e per la precisione si attesta sui 9900 euro, quello all’associazione esercenti asolani è di 2500 euro, quello alla scuola arte e danza è du 500 euro e infine quello all’associazione culturale monteclarense Koart è di 300 euro.

In totale, dunque, si tratta di 13.200 euro per le attività di promozione territoriale e locale, che puntano a rendere più vivace il paese e a promuoverlo nei confronti dei paesi vicini e non solo. Del resto il calendario degli eventi culturali ed estivi di Asola è molto fitto e tra una manifestazione e l’altra l’obiettivo è sempre lo stesso: fare promozione locale, provare a far viaggiare il nome del paese più lontano possibile e nello stesso tempo valorizzare le particolarità della cittadina dell’alto mantovano. Anche in circostanze economiche complicate, dove i comuni in Italia non vivono esattamente una loro “primavera”, l’amministrazione prova a fare squadra con le realtà locali nell’ottica di una cooperazione che a prescindere dal colore politico sembra il lietmotiv in tutti i paesi della zona.

Valerio Morabito 


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia