Dal 23 febbraio

Tornano i semi di ortaggi e fiori, in regalo con i nostri giornali

Il nostro gruppo editoriale Netweek rilancia il suo impegno green con “Facciamo un orto molto ORIGINALE” e “Facciamo fiorire la nostra Terra!”: preparate vasetti e terriccio e… correte in edicola

Tornano i semi di ortaggi e fiori, in regalo con i nostri giornali
Pubblicato:
Aggiornato:

Ritorna il progetto dedicato al mondo green del nostro gruppo editoriale Netweek: a partire dal 23 febbraio regaleremo ai lettori di ManerbioWeek, ChiariWeek, MontichiariWeek e GardaWeek le bustine di sei ortaggi e quattro fiori da coltivare su balconi, terrazzi e giardini. Una scelta quasi obbligata visto il successo e l’apprezzamento che abbiamo sempre riscontrato: nel 2023 Netweek ha donato 4 miliardi di semi e coinvolto 8.000 alunni di 440 classi in 100 scuole, regalando anche 5.500 vasetti. Ma non mancheranno interessanti novità.

 

Prosegue l’impegno green di Netweek

Stiamo assistendo a una crescente sensibilità e attenzione per il verde: dalla politica al sistema delle costruzioni, dalla valorizzazione degli spazi aperti ai temi della rigenerazione urbana, alla riforestazione delle città, passando per la consapevolezza di quanto le piante possano fare per combattere i cambiamenti climatici e favorire la salubrità dell’aria. Anche in ambito domestico si registra il successo del green living, tra micro-coltivazioni e cura dei propri spazi all’aperto (balconi, terrazzi, giardini). Quindi anche noi vogliamo continuare a fare la nostra parte, stimolando lettori e scuole ha cimentarsi con questo divertente e utile passatempo.

L’edizione 2024 del nostro progetto sarà sempre diviso in due parti: “Facciamo un orto... molto ORIGINALE”, dedicato al mondo degli ortaggi e delle verdure, e “Facciamo fiorire la nostra Terra!”, con coloratissimi e anche utili fiori.

L’originalità sarà il filo conduttore della collezione di bustine dedicate all’orto che regaleremo quest’anno ai nostri lettori. Originale nelle varietà: ortaggi comuni ma dalle varietà particolari come le zucchine rotonde e il mais da popcorn per i più piccoli. Originale nei colori: ortaggi di colori diversi che aiutino a rendere bello il nostro orto. Originale negli abbinamenti: fiori che abbelliscono le tavole e fiori che insaporiscono le nostre insalate. Originale nei gusti: un basilico aromatizzato al limone? Sì, si può coltivare. Originale nell’allestimento: non solo comuni vasche per la coltivazione o segnaposto tradizionali.

 

 

In regalo col giornale i semi di ortaggi e fiori

Allora preparate vasetti e terriccio: a partire dal 26 febbraio regaleremo ai lettori, insieme al nostro giornale, 6 diverse bustine di semi di ortaggi ed erbe aromatiche da piantare e far crescere nei propri orti domestici. Mentre dall’8 aprile passeremo ai fiori con 4 bustine di varie tipologie di colorate e profumate piante.

Si parte con lo Zucchino tondo di Nizza e si prosegue con Pomodoro Rio Grande, Mix di basilico, Mais da popcorn, Fagiolo nano Koala, Cima di rapa Sessantina. Poi arriveranno i fiori, con una selezione davvero originale: Mix di fiori edibili, Zinnia nana Pompon, Bella di giorno e Mix anti zanzare.

Ricordiamo che per coltivare ortaggi e fiori non serve avere un terreno a disposizione, chi vuole cimentarsi con un orto o un giardino urbano può semplicemente farlo con qualche vaso sul balcone. Creare un orto in casa permette di portare a tavola prodotti freschi, salutari e di stagione letteralmente a chilometro zero. E prendersi cura di meravigliosi fiori ha certamente benefici per il corpo e lo spirito. In ogni caso, questi hobby aiutano a riavvicinarci alla natura e ai valori più importanti della vita.

 

Incoraggiamo lo spirito green nelle nostre scuole

Anche quest’anno porteremo la nostra iniziativa all’interno delle scuole: per tutta la durata del nostro progetto green, organizzeremo delle giornate evento in alcuni istituti del nostro territorio, duranti i quali – grazie all’aiuto di animatori ed esperti – regaleremo a bambini e ragazzi semi e vasi per favorire il loro pollice verde. Coltivare a scuola è un’occasione di crescita in cui si impara condividendo gesti, scelte e nozioni. Con questo spirito e, visto il successo e il crescente entusiasmo per le nostre iniziative green, abbiamo previsto una serie di novità per consolidare e migliorare gli eventi didattici. Un’iniziativa con una forte valenza sociale per regalare ai più piccoli un’esperienza che insegni a prendersi cura dell’altro, partendo anche dalla coltivazione, e a capire il valore del tempo e dell’attesa.

 

Un progetto vivo grazie ai nostri partner

I nostri progetti green diventano realtà grazie al sostegno dei nostri partner, consolidati e nuovi. Pertanto vogliamo ringraziare Franchi Sementi, la storica azienda di Grassobbio, in provincia di Bergamo, leader nella produzione e distribuzione di semi per orto, prato e giardino, che da sempre ci accompagna nella nostra iniziativa green, fornendoci le bustine che regaliamo ai lettori; Regione Lombardia, un importante sponsor istituzionale che ha riconosciuto la bontà del nostro progetto e ha quindi voluto farne parte; Novatex Italia, leader nella produzione di reti per rotopresse destinate al mondo dell’agricoltura con sedi a Oggiono (Lecco) e Ferrandina (Matera), che sostiene “Facciamo un orto... molto ORIGINALE”; Technoprobe, multinazionale specializzata nella microelettronica con sede a Cernusco Lombardone (Lecco), che ci supporta in “Facciamo fiorire la nostra Terra!”. Anche quest’anno avremo la collaborazione di Plastecnic, impresa lecchese leader in Italia nella progettazione, produzione e commercializzazione di vasi in plastica, che ci accompagnerà nelle scuole fornendo i vasetti. Inoltre, avremo anche un importante partner del nostro territorio, che ha deciso di sostenere il nostro progetto green. Un grazie particolare a Vivaio Franciacorta (via San Pancrazio) di Adro: società a gestione familiare, realizzano e curano la manutenzione delle aree verdi; Sangiorgi Annaraosa (via dell'Artigliere) a Padenghe sul Garda è un nome di riferimento importante sul Garda per il verde pubblico e privato e Centro Agricolo Gardesano (via Paolo VI) a Salò, una giovane impresa commerciale nata dopo trent'anni di esperienza nel settore agricolo con un personale preparato e disponibile, al servizio del cliente per chiarimenti e consulenze.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali