Sicurezza in alta quota

Prevenzione degli incidenti in montagna: se ne è parlato in un corso del Cnsas Lombardo

La giornata fa parte delle attività di prevenzione organizzate periodicamente dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino. e Speleologico

Prevenzione degli incidenti in montagna: se ne è parlato in un corso del Cnsas Lombardo
Eventi Valli, 30 Gennaio 2021 ore 16:05

L’iniziativa si è svolta oggi (sabato 30 gennaio), a parteciparvi una trentina di giovani.

Per vivere la montagna in sicurezza

Artva, pala, sonda, tanta attenzione e una buona preparazione sono la base per godersi la montagna anche in inverno, quando le condizioni garantiscono di poterlo fare in sicurezza. La Stazione di Edolo del Soccorso alpino, V Delegazione Bresciana del Cnsas, ha organizzato oggi una iniziativa dedicata alla prevenzione degli incidenti e alla gestione dell’autosoccorso nell’ambiente della montagna innevata. I partecipanti sono tutti giovani della zona, appassionati di motoslitte e interessati a capire come praticare il loro sport preferito nel rispetto delle regole, della loro incolumità e anche quella dei loro compagni di escursione.

Giornata di formazione tra teoria e pratica

La giornata di informazione è cominciata stamattina, sabato 30 gennaio , con un paio d’ore di parte teorica, durante le quali i tecnici del Soccorso alpino (una decina quelli presenti) hanno illustrato tecniche e procedimenti per muoversi con consapevolezza in quota, quando c’è la neve, e hanno approfondito le problematiche che si possono incontrare. La parte pratica, sul campo, si è tenuta in località Fopa, sul Monte Padrio, che si trova sopra l’abitato di Doverio, una delle frazioni di Corteno Golgi. I tecnici hanno organizzato diversi campi e scenari, dove tutti i giovani partecipanti hanno potuto provare gli strumenti di autosoccorso (Artva, pala e sonda) per cominciare a recepirne l’utilizzo corretto e le tecniche basilari dell’autosoccorso.

Sette stazioni in provincia di Brescia

Le persone presenti hanno inoltre potuto capire meglio come funziona l’allertamento del Soccorso alpino durante un incidente: oltre a chiamare il numero unico di emergenza 112, è importante sapere che spesso la presenza e le azioni dei compagni di escursione sono determinanti. Le squadre di soccorso organizzato e l’elisoccorso stesso hanno sempre bisogno di un certo margine di tempo per arrivare sul posto durante un incidente: in caso di valanga, i minuti e persino i secondi sono preziosi. La giornata fa parte delle attività di prevenzione organizzate periodicamente dal Cnsas: le Stazioni della zona (ce ne sono sette solo in provincia di Brescia) sono sempre a disposizione per suggerimenti e consigli.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli