Una marcia in più in favore dell’istituzione scolastica

Una marcia in più in favore dell’istituzione scolastica
04 Novembre 2016 ore 16:37

Circa 80 mila euro la cifra totale che contribuirà a manutenzioni strutturali, acquisto beni e attuazione del diritto allo studio. «Abbiamo voluto investire nuove risorse nella scuola. In questo senso sono stati messi a disposizione circa 50.000 euro, distribuiti tra manutenzioni strutturali, acquisto di beni, contributi per l’attuazione del diritto allo studio per l’anno scolastico 2015/2016 e il riconoscimento agli studenti meritevoli (10.000 euro).- Ha illustrato l’assessore alla pubblica istruzione Alice Vighi- Merita di essere segnalato, in particolare, il contributo di 17.000 euro che abbiamo destinato per un miglioramento del livello qualitativo dell’offerta formativa della scuola.

Un’ulteriore testimonianza dello spirito di collaborazione che anima i rapporti tra la nostra Amministrazione e le istituzioni scolastiche, un legame che va al di là della difficile situazione economica nella quale si trovano attualmente gli enti locali e che fa riferimento sulla comune volontà di raggiungere risultati importanti e concreti per le nuove generazioni». L’investimento più cospicuo è stato quello rivolto alla messa in sicurezza degli edifici scolastici con interventi mirati, da più semplici a quelli più significativi nonché  all’acquisto di nuovi elementi d’arredo per l’Istituto comprensivo, alcuni dei quali sosterrano in particolare il progetto sperimentale «Scuola senza zaino».

«Sono stati acquistati inoltre ausili e attrezzature per studenti con disabilità, un contributo che ha voluto coprire l’intera spesa prevista, senza alcun onere o aggiunta né per la scuola né per le famiglie – ha concluso l’assessore-In un periodo come questo nel quale i fondi a disposizione degli enti locali sono sempre più ridotti abbiamo voluto indirizzare una somma considerevole in questa direzione per far capire, con i fatti e non con le parole, quanto sia importante per il nostro Comune il mondo della scuola».


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia