Menu
Cerca

Pensione anticipata, sul sito Inps il simulatore

Pensione anticipata, sul sito Inps il simulatore
Economia 04 Aprile 2017 ore 11:14

Come annunciato negli scorsi giorni il 3 aprile è stato inaugurato il nuovo sito Inps. Tra le novità più attese il simulatore per il calcolo dell'Ape, l'anticipo pensionistico. Come stabilito il programma è entrato in funzione oggi, più diretto e intuitivo per il cittadino.

Tra le funzioni più attese il simulatore per Ape volontaria, la pensione anticipata che entrerà in vigore il 1° maggio 2017. Lo strumento era stato annunciato la scorsa settimana con particolare riferimento all’Ape volontaria.

Nonostante le prime difficoltà per l’accesso al portale, superate le problematiche iniziali è possibile fruire della nuova veste per i servizi online dell’Istituto di Previdenza.

Alla pagina www.inps.it//nuovoportaleinps/default.aspx, è possibile provare il simulatore, cliccando sulla categoria di utenza si aprirà una finestra dove inserire il codice fiscale. Però è necessario iscriversi e autenticarsi sul nuovo portale tramite rapida registrazione dei dati personali.

La mia pensione è il servizio che permette di simulare quale sarà presumibilmente la pensione al termine dell'attività lavorativa. Il calcolo si basa sulla normativa in vigore e su tre elementi fondamentali: età, storia lavorativa e retribuzione/reddito.

E' rivolto ai lavoratori con contribuzione versata al Fondo pensioni lavoratori dipendenti; ai lavoratori con contribuzione versata alle Gestioni speciali dei lavoratori autonomi (artigiani e commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri); ai lavoratori con contribuzione versata alla Gestione Separata; agli iscritti alla Gestione Dirigenti di aziende industriali; ai dipendenti pubblici, ai lavoratori con contribuzione versata agli altri fondi e gestioni amministrate dall'INPS.

Il servizio permette di controllare i contributi che risultano versati in INPS e comunicare all'Istituto i periodi di contribuzione mancanti tramite la funzionalità di segnalazione contributiva; conoscere la data in cui si matura il diritto alla pensione di vecchiaia o anticipata; calcolare l'importo stimato della pensione "a moneta costante", cioè a prescindere dall'andamento dell'inflazione; ottenere una stima del rapporto fra la prima rata di pensione e l'ultimo stipendio (tasso di sostituzione); ipotizzare la sospensione del lavoro, inserendo la data in cui interrompere l'attività lavorativa; modificare la previsione del PIL futuro (+1,5% oppure +1% di incremento annuo nel medio-lungo termine) e il proprio andamento retributivo/reddituale annuale (da 0% - assestato a 5% - brillante), scegliere il fondo su cui basare la simulazione.

Il servizio consente inoltre di costruire la propria futura pensione confrontando diversi scenari ed effettuando delle simulazioni. È possibile verificare l'incidenza di retribuzioni diverse modificando la retribuzione dell'anno in corso e l'andamento percentuale annuo; stimare l'effetto economico di un posticipo variando la data di pensionamento; combinare le variabili della retribuzione e della data di pensionamento.


Necrologie