Investiti 2 milioni di euro per le scuole di Palazzolo

Questa la cifra investita dal Comune nel 2019.

Investiti 2 milioni di euro per le scuole di Palazzolo
Sebino e Franciacorta, 08 Gennaio 2020 ore 10:55

Il Comune di Palazzolo ha investito nel 2019, circa 2 milioni di euro del bilancio per interventi sugli edifici scolastici di propria competenza.

Investiti 2 milioni di euro per le scuole di Palazzolo

“Prestare la dovuta attenzione al progressivo ammodernamento, alla manutenzione e messa in sicurezza degli edifici scolastici, nell’intento di garantire agli studenti, insegnanti, operatori e genitori spazi adeguati, sicuri e funzionali alle attività didattiche è, fin dall’inizio del mandato, uno degli obiettivi dell’attuale Amministrazione comunale”, si legge nel comunicato firmato dal Comune. Molti sono stati nel corso dell’anno gli interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, che hanno interessato gli Istituti scolastici cittadini, avviati e tanti già conclusi dall’Ufficio Patrimonio e dall’Ufficio Lavori Pubblici del Comune.

Interventi più significativi

All’asilo Nido “Il Girasole” si è provveduto a effettuare manutenzioni all’impianto elettrico, al rinnovo delle procedure per il certificato di prevenzione incendi, nonché al ripristino totale del manto di copertura dell’edificio,danneggiato dal maltempo. In tutte le scuole Primarie sono stati eseguiti interventi di ordinaria manutenzione e di tinteggiatura a seguito dell’installazione di nuove lampade per l’efficientamento energetico, oltre a ciò sono stati installati nuovi sistemi antintrusione e/o di allarme al fine di evitare o contenere atti vandalici e tentativi di effrazione. Interventi specifici sono stati la sostituzione dell’impianto servoscala a pedana porta carrozzelle presso la Primaria di Sacro Cuore, la manutenzione degli impianti idraulici dei servizi igienici della palestra presso la Primaria di San Pancrazio, interventi di impermeabilizzazione presso la Primaria di San Giuseppe, parziale rinnovamento degli impianti elettrico e idrosanitario, nonché della relativa centrale termica con necessarie certificazioni presso la Prima di San Rocco. Per questi ultimi lavori il Comune, ha ottenuto un contributo ministeriale a fondo perduto di poco meno di 50.000 euro che ha permesso di eseguire opere di manutenzione straordinaria volte al recupero di nuovi spazi. Infatti nel piano interrato del plesso erano presenti degli spazi, circa 30 mq un tempo destinati a servizi igienici, inutilizzati da circa 20 anni. L’Amministrazione, tramite l’Ufficio Patrimonio, ha avviato la riqualificazione di tali spazi, affinché potessero essere resi fruibili agli utenti presenti nel plesso per nuovi utilizzi. Pure le scuole dell’Infanzia cittadine sono state oggetto di manutenzioni ordinarie (opere idrauliche, di falegnameria, tinteggiature, ecc.), oltre che dell’installazione di nuovi sistemi antintrusione e/o di allarme; si sono inoltre completate, ove previste, le procedure per l’acquisizione del certificato prevenzione incendi della struttura. Presso l’Istituto “Enrico Fermi” si sono avute ordinarie manutenzioni, verifica degli ascensori e installazione sistemi di antintrusione; mentre presso l’Istituto “M.L. King” gli interventi hanno riguardato, oltre alle ordinarie manutenzioni, opere di impermeabilizzazione, l’installazione di sistemi antintrusione, la realizzazione degli impianti nella sottocentrale termica e l’esecuzione degli interventi di collegamento e messa in funzione dell’impianto radiante a pavimento relativamente alla palestra, ottenendo un miglior comfort ambientale e un risparmio energetico.

Interventi straordinari

Prosecuzione dei lavori di ampliamento della scuola secondaria di primo grado E. Fermi: l’intervento consentirà, oltre alla messa a norma di alcuni ambienti preesistenti, di ricavare nuovi spazi come un nuovo auditorium, una nuova segreteria e un nuovo alloggio per il custode. Per quest’opera, nel 2019, sono stati impegnati circa Euro 1.150.000,00 dell’investimento complessivo cofinanziato da Regione Lombardia. L’intervento volge ormai a definitiva conclusione. L’avvio dei lavori di riqualificazione energetica della scuola per l’Infanzia di San Giuseppe: l’intervento prevede di realizzare un nuovo sistema di coibentazione termica tipo “a cappotto”, così da ridurre la spesa per il riscaldamento dell’edificio e il relativo inquinamento prodotto, aumentando al contempo il comfort ambientale per i bambini. L’investimento è pari ad Euro 305.000,00, di cui Euro 130.000,00 ottenuti grazie a un contributo ministeriale. Si conta inoltre di richiedere ulteriori finanziamenti (in particolare nell’ambito del conto termico), al fine di ridurre ulteriormente, sino quasi ad azzerare, la quota a carico del Comune. Gran parte dei lavori, già avviati, saranno eseguiti nella pausa estiva delle attività didattiche, per ridurre al minimo le interferenze, con l’obiettivo di riconsegnare gli spazi entro l’inizio del nuovo anno scolastico 2020-2021. Lavori di adeguamento sismico e riqualificazione energetica della scuola primaria di San Rocco, già affidati anche se programmati nel 2020 (durante la pausa estiva delle attività didattiche): questo intervento, per il quale sono stati stanziati circa Euro 375.000.00 (dei quali circa Euro 265.000,00 cofinanziati dalla Regione), ha l’obiettivo di adeguare sismicamente l’edificio tramite controventi in acciaio inseriti poi all’interno di un nuovo strato termoisolante, con l’ulteriore obiettivo di ridurre i consumi energetici e la dispersione di calore, rendendo quindi più confortevoli le condizioni ambientali delle aule. Agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria elencati vanno ad aggiungersi ulteriori interventi, realizzati nell’ambito delle progettualità del “Bilancio Partecipativo” per l’annualità 2018-2019. Tali interventi hanno riguardato la scuola secondaria di primo grado “E. Fermi”, per quanto riguarda la fornitura e il montaggio degli arredi per la realizzazione del progetto “Perché la nostra mente non si fermi” oltre che di un Istituto scolastico di istruzione superiore, l’Istituto “C. Marzoli” per la realizzazione del progetto H2Ok riguardante la fornitura e l’installazione di 3 erogatori d’acqua con sostituzione delle bottiglie di plastica con bottiglie di acciaio/alluminio riutilizzabili, da consegnare a ciascun studente e al personale scolastico.

Istituti superiori

Relativamente all’Istituto Marzoli e agli Istituti superiori l’Amministrazione comunale si è attivata, oltre all’ordinario supporto, anche per concludere un accordo di programma con la Provincia di Brescia per finanziare con Euro 600.000 la copertura di un campo presso il Parco Life per cui il Comune concede il diritto superficie sull’area. L’avvio dei lavori è previsto nei prossimi mesi.

Il commento del vicesindaco

“Ancora una volta siamo a dimostrare quanto grande sia l’attenzione posta dall’Amministrazione allo “stato di salute” degli edifici scolastici – ha dichiarato il vicesindaco, nonché assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura Gianmarco Cossandi – tant’è che, con le risorse del proprio bilancio a cui si aggiungono i finanziamenti ottenuti con la partecipazione a bandi pubblici, parecchi sono stati gli interventi effettuati nel corso del 2019 per risolvere piccole o grandi criticità e, in particolare, per ottenere le necessarie certificazioni di sicurezza. Tutto questo grazie anche alla disponibilità del personale dell’Ufficio Patrimonio e dell’Ufficio Lavori Pubblici, che in modo continuativo monitora la situazione degli edifici realizzando interventi, programmandone altri e prevedendone altri ancora, al fine di garantire ambienti sicuri, accoglienti, moderni e adeguati alle attività scolastiche”.

TORNA ALL’HOMEPAGE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia