Il nuovo Piano per il diritto allo studio punta alla qualità

Il nuovo Piano per il diritto allo studio punta alla qualità
05 Novembre 2016 ore 14:19

«Alla luce di un anno dalla rimodulazione del servizio scuolabus gestito da ditta esterna, passando da due mezzi a uno, abbiamo constatato un gran risparmio economico garantendo il servizio a un numero di utenti pari quasi a quelli accontentati prima con due mezzi». Se gli oneri che il Comune aveva dovuto versare l’anno scorso per garantire il servizio superavano i 58mila euro, a fronte di 121 utenti, quest’anno non arrivano ai 17mila euro e i beneficiari sono 108, solo 13 in meno rispetto all’anno precedente.

«In questo modo si razionalizza il servizio evitando due mezzi semivuoti con risparmio non solo economico ma anche ecologico». Tra i punti salienti del piano il cambio, sulla base di bando, della Cooperativa di riferimento per l’assistenza ad personam «a fronte di un costo superiore del servizio abbiamo voluto cercare la qualità nel progetto presentato che non ha seguito la logica del risparmio». Tonoli, da insegnante di sostegno, conosce bene l’importanza che un servizio di qualità può rivestire nella carriera scolastica e personale di alunni diversamente abili.

Sono compresi interventi di carattere socio – psico -pedagogico, di assistenza sociale e sanitaria a domicilio, di aiuto domestico e di tipo economico, di aiuto personale, interventi diretti ad assicurare l’accesso agli edifici pubblici e privati, provvedimenti che rendano effettivi il diritto all’informazione e il diritto allo studio della persona in situazione di handicap a cui si aggiunge l’adeguamento delle attrezzature e del personale dei servizi educativi, sportivi, di tempo libero e sociali. Riconfermate le fasce Isee affinché, in base capacità economiche, le famiglie possano accedere alle agevolazioni tariffarie previste per i servizi scolastici.

Il Comune di Castenedolo, così come altri Comuni, ha introdotto per quanto attiene la fornitura dei libri di testo per gli alunni della scuola primaria il principio della residenzialità: viene cioè garantita la fornitura dei libri di testo ai soli minori residenti nel Comune di Castenedolo, indipendentemente dalla sede della scuola frequentata. Diversi, come ogni anno, saranno poi gli assegni di studio e riconoscimento al merito scolastico sulla base del bando annuale. Per far tutto ciò è stata necessaria una forte e costante collaborazione tra ente comunale e scuole in termini sia di progettualità che di spese.


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia