i dati

Assemblea Ordinaria 2024 Confartigianato, Massetti: "Bilancio positivo e numeri in crescita"

Una seduta privata nel corso della quale è stato approvato all'unanimità il bilancio consuntivo 2023

Assemblea Ordinaria 2024 Confartigianato, Massetti: "Bilancio positivo e numeri in crescita"
Pubblicato:
Aggiornato:

Assemblea Ordinaria 2024 Confartigianato, Massetti: "Bilancio positivo e numeri in crescita. Confartigianato guida le imprese attraverso le sfide del nostro tempo".

"Bilancio positivo e numeri in crescita"

Si è tenuta nel pomeriggio di lunedì 17 giugno 2024 l'Assemblea Ordinaria di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale, una seduta privata nel corso della quale è stato approvato all'unanimità il bilancio consuntivo 2023.

Il presidente Eugenio Massetti affiancato dal segretario generale di Confartigianato Brescia Carlo Piccinato e dal vicesegretario generale Giuseppe Amici, ha commentato l’esito dell’esposizione dei risultati di bilancio della gestione 2023 da parte del direttore di Upa Servizi Fulvio Tedoldi. Numeri che hanno confermato per il 14° anno consecutivo risultati positivi:

«Un obiettivo non scontato, frutto di un mix tra buona amministrazione ordinaria, lavoro di squadra e nuovi servizi per offrire valore aggiunto ai nostri associati – commenta il presidente Massetti – Vogliamo continuare ad essere punto di riferimento per gli imprenditori consolidando passo dopo passo la Confartigianato di Brescia e per farlo andremo a rafforzare in particolare la società di servizi per restare al passo con i tempi e accompagnare al meglio le imprese sulla strada inevitabile della transizione ecologica e digitale, ponendoci quale interlocutore autorevole che quotidianamente rappresenta il “valore artigiano” nei confronti delle istituzioni e del territorio, per costruire, insieme, un futuro a misura d’impresa».

Assemblea Ordinaria 2024: i numeri

In sintesi, il presidente Massetti, numero uno a livello regionale e vicepresidente vicario nazionale di Confartigianato ha presentato con soddisfazione un bilancio 2023 positivo per il gruppo (Confartigianato e U.P.A. Servizi): ricavi complessivi per 9.734.350 euro e un utile netto d’esercizio di 523.424 in crescita di 35.614 rispetto all’utile del 2022

Numeri positivi quelli di Confartigianato Imprese Brescia, oltre 15mila associati e 14 uffici mandamentali sul territorio coordinati dalla sede centrale di Brescia, in cui operano 145 dipendenti, in rappresentanza di 31 categorie settoriali e testimoniati dalle numerose attività e servizi portati avanti quest’anno: oltre 70 eventi di formazione, un migliaio le imprese formate e circa 4.000 dipendenti, per un lavoro in costante aggiornamento svolto attraverso canali tradizionali e nuovi percorsi digitali.

All’ordine del giorno dell’Assemblea 2024, dopo l’approvazione del bilancio consuntivo 2023 e della deliberazione del contributo di sistema; la proposta di nomina votata all’unanimità del Commendatore Luciano Manelli a Presidente Onorario di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale. Storico associato, Manelli ha fondato a Gavardo nel 1959 la “Manelli SpA” di cui è attualmente Presidente del Consiglio di Amministrazione. Vasta e riconosciuta la sua esperienza associativa all’interno di Confartigianato, alla quale, oltre all’attività imprenditoriale di successo, ha unito l’impegno in ambito sociale e sportivo per la sua comunità e non solo.

Nominata inoltre nuovo membro della Giunta Esecutiva Iolanda Pasini, attualmente presidente Movimento Donne Impresa e Luisa Prandelli nuovo componente del Collegio Revisori dei Conti. Infine, nominati due nuovi componenti del Collegio dei Probiviri: il Cav. Uff. Lionello Cherubini ed il Cav. Uff. Giuseppe Marchetto.

 

Terminata la parte privata si è tenuta, dopo i saluti istituzionali del Presidente della Provincia Emanuele Moraschini e dell’Assessore del Comune di Brescia alle attività produttive Andrea Poli, la relazione del presidente Eugenio Massetti, prima del conferimento dei riconoscimenti alle imprese artigiane associate per la fedeltà all’organizzazione e per il passaggio generazionale.

Le parole del presidente Massetti

Dalla relazione pubblica del presidente Massetti:

«Le Micro e Piccole Imprese artigiane affrontano sfide sempre più complesse nell'attuale contesto economico e come Confartigianato, vogliamo continuare a essere loro punto di riferimento. L’impresa artigiana è cambiata e continuerà a cambiare. Dobbiamo favorire investimenti tecnologici, innovazione e formazione per restare al passo con i tempi. È fondamentale pianificare e analizzare scenari futuri per determinare le strategie di competizione e successo nel mercato. Tuttavia, affinché la nostra iniziativa abbia successo, è indispensabile il supporto di una volontà politica forte nel riconoscere il ruolo fondamentale di Confartigianato come intermediario sociale. Dobbiamo ripartire dagli artigiani e dalle piccole imprese diffuse sul territorio, perché questa è l’Italia. È il valore dell’Italia».

Le ditte premiate per la fedeltà

Nello specifico, sono stati premiati, per la fedeltà all’organizzazione, le ditte: “I Ferrari Srl” di Maurizio Ferrari, falegnameria di Castel Mella; Vetreria Cordini di Flavio Luigi Maraviglia di Desenzano; Bona Ermes Giuseppe, idraulica e carpenteria di Capo di Ponte; Abbiati Giulio, falegnameria di Urago d’Oglio; Alpiteco Srl di Alberto Pea, ditta di imballaggi di Gussago; Faita Gianpaolo Blu Service, autoriparazioni di Torbole; Bulla Formaggi di Barbara Bulla di Borgo San Giacomo; Motor Center di Giovanni Paderno di Orzinuovi; Claudio Novali, impianti elettrici e idraulici di Castelli Calepio; Gianpietro Barucco, lavorazione stampi di Bione; Elettrik di Riccardo Cinquantini, impianti elettrici radiotelevisivi di Lumezzane; Fata Antonia Maria, lavorazione parti di armi di Gardone Val Trompia; Lauro Stefania, parrucchiera di Muscoline; Edil Vione di Testini Giuliano di Temù. Per il passaggio generazionale: Colavetro Snc di Cola Antonio e figli, di Brescia.

Premiati infine anche i due associati che lo scorso 2 giugno hanno ricevuto il riconoscimento di Cavalieri al Merito della Repubblica: il tassista di Flero Paolo Zani e il giornalista di Ospitaletto Andrea Tortelli.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali