Cultura
Festival Fahrenheit 442

Tra Sarnico e Paratico il primo festival letterario sul calcio

Una dozzina di eventi fra presentazioni, interviste, e spettacoli che avranno per protagonista il libro calcistico.

Tra Sarnico e Paratico il primo festival letterario sul calcio
Cultura Sebino e Franciacorta, 08 Luglio 2022 ore 09:06

A partire da questa sera e fino a domenica nei comuni di Sarnico e Paratico si terra il Festival Fahrenheit 442, una rassegna che racconterà il fenomeno calcio in modo anticonvenzionale, mettendone in luce gli aspetti culturali e letterari.

Tra Sarnico e Paratico il primo festival letterario sul calcio

Fahrenheit 442 è il primo festival di letteratura e cultura calcistica in Italia, l’unica rassegna che ancora mancava al calcio e alla letteratura. Si va dalla biografia del campione al libro di tattica, dalle storie di matti sudamericani all’amore di Pasolini per il calcio.

Pensato per travasare cultura alta e bassa (operazione resa possibile da un tema popolare come il calcio), il festival si inserisce nel cambiamento in atto da parte della cultura del nostro paese: da sempre relegato nei bassifondi culturali, da qualche anno il calcio conosce una fioritura di rassegne e pubblicazioni che finalmente lo raccontano in modo profondo e letterario; storici, filosofi, poeti, sociologi e antropologi spiegano come il calcio sia veicolo di identità ed espressività, serbatoio di sogni e narrazioni, scintilla di connessioni e interazioni.  Fahrenheit 442 si propone di cavalcare quest’onda attraverso una rassegna costituita da una dozzina di eventi fra presentazioni, conversazioni e spettacoli da svolgersi nell’arco di un intero weekend.

Conoscendo la vocazione turistica del territorio, Fahrenheit 442 rappresenta inoltre un’opportunità per valorizzare ulteriormente il magnifico contesto del basso Sebino: saranno infatti parchi e piazzette in riva al lago a ospitare questa originale rassegna all’insegna dell’arricchimento culturale.

Gli appuntamenti in programma

VENERDI' 8 LUGLIO

Franco Baresi sarà ospite a Sarnico al lido Stella Maris. Alle 20 presenterà il suo libro "Libero di sognare". A seguire, alle 21.30 Teatro Piroscafo metterà in scena lo spettacolo "Rabone e sentimento".

SABATO 9 LUGLIO

Igor Trocchia alle 17 sul lungolago delle Erbe Danzati di Paratico presenterà il libro "Eroi, un calcio al razzismo", alle 18 sarà la volta di Remo Gandolfi con "Matti, miti e meteore". A seguire toccherà a Carlo Pizzigoni, che parlerà del volume "Bielsa e Guardiola" (dalle 19). Per il dopo cena ci si sposta invece al lido Stella Maris di Sarnico: alle 20 appuntamento con Stefano Serpellini e Stefano Corsi, che presenteranno "Atalanta sentimentale", mentre alle 21.30 con Alessandro Di Nuzzo verrà presentato e proiettato il docufilm "120 contro 900".

DOMENICA 10 LUGLIO

Il festival si chiuderà domenica. Alle 17.30 Francesco Savio sarà ospite di Piazza Umberto I a Sarnico per parlare de "Il Balotelli letterario". Alle 18.30 Carlo Martinelli presenterà al pubblico "Antialmanacco del calcio". A Paratico invece appuntamento dalle 20 all'Anfiteatro con Maurizio Lupo, Antonella Emina e Igor Benati che parleranno del volume "Visioni di gioco". Chiuderà la rassegna Marino Bartoletti, inconfondibile volto del giornalismo calcistico, alle 21.30 con "Il ritorno degli Dei".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie