Teatro e mostre per raccontare il IV Novembre

Teatro e mostre per raccontare il IV Novembre
Bassa, 05 Novembre 2019 ore 12:35

Teatro e mostre per raccontare il IV Novembre con i ragazzi della scuola media trenzanese, ieri sera in via Don G. Pietta.

Teatro e mostre per raccontare il IV Novembre a scuola

Il polo scolastico Oscar Di Prata lunedì 4 novembre ha tenuto un momento culturale per onorare la memoria del IV Novembre. Una mostra, uno spettacolo, musica, il canto dell’inno e il rinnovato sodalizio con gli alpini, non solo quelli della sezione di piazza del Volontario, ma con il corpo delle Penne nere bresciane. Presenti alla serata di ieri, anche numerosi volti degli alpini, dal direttivo a semplici penne nere con il gagliardetto, per omaggiare il lavoro svolto a scuola.

14 foto Sfoglia la gallery

La mostra e lo spettacolo

La mostra dei ragazzi delle classi terze della scuola media di Trenzano ha elogiato il passato con una ricca esposizione che sarà fruibile ai visitatori anche venerdì sera e sabato mattina. In mostra foto, abiti, oggetti storici, reperti. Sul palco invece i ragazzi della 3A si sono soffermati sul lascito storico dei primi anni della Prima Guerra. I ragazzi della sezione B invece hanno raccontato il ruolo della donna. La figura della donna è stata omaggiata anche nella ricostruzione della mostra allestita al piano terra della scuola. La 3C invece ha concluso con una contemporanea riflessione sulla pace. Pace raggiunta o miraggio? Lo spettacolo è stato intervallato da canti e musiche d’epoca. L’inno di Mameli ha concluso solennemente la pèice teatrale. Importante il sostegno del corpo docente, del personale didattico ad personam, dei professori di educazione musicale e degli alpini del paese.

7 foto Sfoglia la gallery

Il taglio del nastro

Pochi minuti dopo le 20 del 4 novembre, autorità, sindaco, dirigente, alpini, docenti e insegnanti hanno inaugurato la mostra

5 foto Sfoglia la gallery

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia