Cultura
Flero

Suggestiva serata con "Lirica sotto le stelle"

Fra lo sfavillio di Mozart, le dolcezze di Puccini e la chanson francese, il pubblico è stato accompagnato sul sentiero dell'amore

Suggestiva serata con "Lirica sotto le stelle"
Cultura Bassa, 10 Agosto 2020 ore 16:17

Torna la quarta edizione del concerto all'aperto nel grazioso parco di Villa Grasseni

Suggestiva serata con "Lirica sotto le stelle"

Un evento suggestivo quello andato in scena questo week end a Flero, aperto a circa un centinaio di persone che ha visto sul palco i migliori interpreti della classica nel panorama bresciano e italiano. Il maestro Edmondo Mosè Savio ha diretto e accompagnato a pianoforte la soprano Chiara Angella, la mezzosoprano Rossana Rinaldi, il tenore Marco Ferrari, il baritono Silvio Zanon. Le voci hanno interpretato singolarmente e duettato su alcuni grandi classici dalla Carmen di Bizet alla Boheme di Puccini, dalle Nozze di Figaro al don Giovanni di Mozart, da Le Maschere di Mascagni a Il Campiello di Ferrari. Una serata davvero molto piacevole e musicalmente dinamica.

L'assessore alla Cultura Franceschini

L'evento promosso dall’Assessorato alla cultura del Comune di Flero in collaborazione con l’Associazione culturale Micrologus e Teatro Laboratorio, ha avuto un feedback più che positivo.

"Questa manifestazione di alto livello è ormai diventata una tradizione e i fleresi la apprezzano lo hanno dimostrato più volte con la loro grande partecipazione - ha commentato l'assessore Elena Franceschini  Un ringraziamento particolare al maestro Savio, per il contributo nell’organizzazione dell’evento e grazie ai nostri Alpini per l'assistenza in ingresso, durante e in uscita: senza il loro aiuto tante manifestazioni culturali non sarebbero fattibili. Questo concerto esprime la volontà dell’Amministrazione di perseguire il bello e la cultura come mezzo per arricchire le menti e i cuori di tutti, in un periodo di così grandi difficoltà. In un momento storico in cui le persone sono fisicamente separate, la cultura è un legame che ci unisce, che fornisce conforto, ispirazione e speranza in un tempo di incertezza e di ansia".

La Franceschini ha poi proseguito "In una serata, finalmente sotto le stelle visto che il tempo è stato clemente, abbiamo avuto il piacere e l’onore di ascoltare, da grandi voci di interpreti ed artisti di fama internazionale, un percorso che si è snodato fra arie note e piccoli capolavori da riscoprire, introducendoci a sbirciare fra le pieghe dell’opera e dei suoi autori. Fra lo sfavillio di Mozart, le dolcezze di Puccini e la chanson francese, siamo stati accompagnati sul sentiero che unisce tutti i desideri, che smuove i cuori più pigri e che anima i nostri pensieri: l'Amore".

Grande l'apprezzamento del pubblico per un evento che si può dire più che riuscito.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie