Menu
Cerca

Solidarietà lonatese: dal territorio al Centro Italia

Solidarietà lonatese: dal territorio al Centro Italia
Cultura 30 Marzo 2017 ore 15:51

La Protezione Civile di Lonato chiama e il Centro culturale sportivo Sedena ’93 risponde. Lo scorso martedì 28 marzo, in municipio, sono stati consegnati un computer, una stampante e un proiettore da parte dell’associazione di Sedena guidata daClaudio Cristini al presidente della Protezione Civile Mirco Freddi. La consegna è avvenuta alla presenza del sindaco Roberto Tardani e dell’assessore con delega alla Protezione Civile Roberto Vanaria.

La strumentazione, già trasferita presso la sede del gruppo, servirà per i progetti didattici nelle scuole, per i corsi di formazione dei volontari e per gli incontri con la popolazione.

Come spiega Cristini, «la donazione è stata possibile grazie a un pranzo a cui hanno partecipato più di cento persone, lo scorso 22 novembre. La Protezione Civile ci aveva chiesto aiuto e noi ci siamo attivati con piacere per rispondere al loro appello: siccome lo spiedo ci viene particolarmente bene, abbiamo subito trovato il modo di finanziare il materiale necessario».

La dotazione pc, stampante e proiettore consentirà ora alla Protezione Civile di svolgere al meglio i progetti nelle scuole lonatesi, spiegando ai ragazzi i comportamenti da tenere in caso di sismi o altre calamità, ma anche di presentare le loro attività in serate pubbliche aperte a tutti. A fine maggio, informa il presidente Freddi, «sarà pronto il nuovo Piano comunale di Protezione civile, che sarà sottoposto all’approvazione del consiglio comunale. L’impegno della Protezione Civile prosegue anche sul territorio con una raccolta di generi alimentari da destinare alla popolazione terremotata del Comune di Norcia: appuntamento sabato 8 aprile nei supermercati di Lonato».

Il Centro culturale sportivo di Sedena è sempre molto sensibile nell’aiutare il prossimo: lo scorso anno avevano raccolto circa duemila euro per aiutare la popolazione di Amatrice. E, a proposito di zone terremotate, proprio sabato 1 e domenica 2 aprile, la Protezione Civile di Lonato con il sindaco Roberto Tardani, l’assessore Vanaria e il consigliere comunale Fiorenzo Bresciani si recheranno a Camerino per consegnare al sindaco del comune marchigiano 5.000 euro raccolti con il pranzo di beneficenzadello scorso 29 gennaio a Campagna di Lonato, in cui protagonista era l’osso dello stomaco gigante, preparato per la Fiera a scopo benefico dai macellai lonatesi, alcuni dei quali parteciperanno alla trasferta di solidarietà. «I soldi raccolti grazie alla sensibilità e alla generosità di tanti lonatesi – riferisce l’assessore Roberto Vanaria – saranno destinati, su volontà del primo cittadino di Camerino, alla ricostruzione della locale Scuola di musica».


Necrologie