Cultura

Presentati a Orzinuovi gli Statuti cinquecenteschi

Completati i restauri di alcuni volumi di età comunale presenti nell'archivio storico

Presentati a Orzinuovi gli Statuti cinquecenteschi
Cultura Bassa, 30 Marzo 2019 ore 20:35

Gli Statuti cinquecenteschi di Orzinuovi tornano all'archivio storico dopo il restauro: uno spaccato di storia comunale ora fruibile anche on line

Una storia che appartiene al paese

Questo pomeriggio, nella sala consiliare di Orzinuovi, Michele Scalvenzi, assessore alla Cultura, ha presentato i restauri effettuati da Laura Chignoli su alcuni volumi di età comunale tra i quali spiccano i famosi Statuti, copia cinquecentesca della normativa comunale realizzate nel 1341, conservata nell'archivio di Stato a Brescia. Chignoli ha esposto gli interventi effettuati per stabilizzare e conservare i volumi, mentre Elisabetta Fusar Poli, docente universitaria di diritto, ha esposto l'importanza culturale, storica  e sociale della normativa. <<Studiare gli Statuti non serve solo per comprendere le leggi vigenti a quel tempo, ma per comprendere l'intera società: è come fare un carotaggio nella storia di una comunità>> ha spiegato Fusar Poli. I volumi restaurati sono stati completamente digitalizzati in modo da poter essere fruibili da studenti, studiosi o appassionati, previa richiesta all'ufficio Cultura. <<La nostra idea è riuscire nel tempo a digitalizzare tutto l'archivio storico per poter permettere a chiunque lo desideri di poter consultare i volumi che riguardano la storia del nostro paese>> ha concluso Scalvenzi.

TORNA ALLA HOME PAGE

Necrologie