Cultura
coro polifonico la rocchetta

Palazzolo ricorda Luciano Demasi con un concerto da tutto esaurito a San Fedele

Il concerto ha segnato anche la ripresa dell'attività dell'associazione Coro polifonico La Rocchetta a seguito dello stop forzato a causa della pandemia.

Palazzolo ricorda Luciano Demasi con un concerto da tutto esaurito a San Fedele
Cultura Sebino e Franciacorta, 31 Ottobre 2021 ore 09:19

Si è tenuto ieri sera, sabato, all'auditorium di San Fedele della città di Palazzolo sull'Oglio il concerto in memoria di Luciano Demasi, scomparso nel luglio 2019. Il 76enne era stato ragioniere di professione, ma anche un importantissimo scrittore che aveva dedicato la sua vita alla ricerca e alla conoscenza. Aveva redatto libri sugli Alpini, dei quali faceva fieramente parte, ed era presidente del Coro polifonico La Rocchetta Renzo Pagani. Si era sempre dato alla comunità ed era sempre stato molto attivo.

Palazzolo ricorda Luciano Demasi con un concerto a San Fedele

"L'enigme èternelle", questo il titolo dello spettacolo musicale andato in scena ieri sera grazie alle performance da brivido del Coro polifonico La Rocchetta Renzo Pagani, dei solisti Katia di Munno (soprano), Fabrizio Brancaccio (baritono) e dell'Orchestra da camera dei Colli Morenici, diretti da Davide Bottarelli.

"Tanto si è prodigato a favore del nostro coro - ha esordito ieri sera Evita Pedrali, presidente dell'associazione Coro polifonico La Rocchetta - Siamo qui a ricordare la bella persona che era. Una vita vissuta all'insegna del fare e del partecipare alla vita sociale, contraddistinguendosi per il suo altruismo e per la sua generosità. Il suo ricordo rimarrà sempre vivo nella nostra associazione e nessuno sarà in grado di cancellarlo. La musica ci accompagna in tutte le storie della nostra vita, in tutti i sentimenti ed emozioni che proviamo. Stasera la musica esprimerà il commiato verso i nostri defunti. Non è musica triste, è musica che fa scaturire sentimenti di ricordo, di nostalgia, di dolce malinconia".

4 foto Sfoglia la gallery

 

Un ringraziamento particolare è andato al sindaco Gabriele Zanni e all'assessore alla Cultura Gianmarco Cossandi, presenti in auditorium, don Paolo Salvadori e don Giovanni Pollini, con cui il coro ha collaborato per la buona riuscita della serata. Presente anche la famiglia Demasi, che con l'associazione ha ricordato il caro Luciano. "Grazie a tuti i soci e ai nostri sostenitori: senza il loro contributo non potremmo svolgere la nostra attività - ha concluso la presidente - Un ringraziamento particolare allo staff composto dagli allievi e insegnanti dell'istituto Falcone, che ha svolto brillantemente il servizio di accoglienza, risultato molto laborioso per le disposizioni in atto".

Necrologie