Brescia

OPEN-UP – Festival della città aperta alle differenze

Ottava edizione

OPEN-UP – Festival della città aperta alle differenze
Brescia, 15 Luglio 2020 ore 15:47

L’ottava edizione di OpenUp Festival torna con un programma ricco e vivace che ancora una volta offrirà alla città opportunità di riflessione e di divertimento. Le differenze, tutte, per noi vanno intese come ricchezza. A causa della pandemia, il festival, che normalmente prende il via nella terza settimana di maggio includendo la giornata mondiale contro l’omofobia, quest’anno si sposta dal 22 al 25 luglio 2020. Il comitato propone due presentazioni editoriali, un concerto/conferenza, la proiezione di un film, uno spettacolo teatrale/musicale, la biblioteca vivente e una performance. Il titolo del Festival per questa edizione è: SCONFINAMENTI. DALLE DIFFERENZE ALLE SOMIGLIANZE. Grazie a una salda rete che vede coinvolte tutte le associazioni che sul territorio si occupano di tale tematica, il progetto è cresciuto negli anni fino a divenire, oggi, un vero e proprio festival che vede la direzione artistica congiunta di tutti i partner e che vuole essere, per la città, un momento di profonda apertura e confronto sul tema delle differenze e discriminazioni di genere nella più ampia accezione ricoperta da questo termine. La programmazione avrà luogo nel Cortile e nella Mediateca del Broletto, in piazza Paolo VI a Brescia. In caso di pioggia gli spettacoli sul palco grande si svolgeranno nello Spazio Teatro IDRA a MO.CA – Centro per le Nuove Culture in via Moretto, 78.

Il programma

Questa ottava edizione prenderà il via mercoledì 22 luglio. Il festival inaugura alle 18.15 con la presentazione del volume MASCHILITÀ E CURA EDUCATIVA. CONTRO-NARRAZIONI PER UN (ALTRO) MONDO POSSIBILE, di Cristiana Ottaviano e Greta Persico (2020), GUP-Genova University Press. Il festival prosegue nello stesso luogo con un evento organizzato da Alilò Futuro Anteriore, il Concerto-conferenza TENEREZZA E VIOLENZA NEL MASCHILE alle 21. Durante il concerto ascolterete le canzoni di Fabrizio De André e altri cantautori italiani. Giovedì 23 luglio alle 21.30 verrà proiettato il film ZEN SUL GHIACCIO SOTTILE. Un film del 2018, opera prima di Margherita Ferri con protagoniste Eleonora Conti e Susanna Acchiardi. Un’altra presentazione editoriale apre la giornata di Venerdì 24 luglio alle 18:30 si tratta del libro PARITÀ IN PILLOLE di Irene Facheris, l’autrice, che sarà presente all’evento, esamina una ad una le discriminazioni più diffuse (dalla rape culture al sessismo benevolo, dalla omobitransfobia al classismo) per invitare tutte e tutti a diffondere attivamente una sensibilità nuova. Questo evento è curato da Donne di Cuori ed è a ingresso gratuito. Alle 21.30 andrà in scena lo spettacolo teatrale-musicale SENZA TITOLO con Giuseppina Turra ed il quartetto di tromboni Mascoulisse Quartet. Gli artisti cercano in questo lavoro di dare ‘ambiente’ alla poesia d’amore di Wislawa Szymborska. Parafrasando “La gioia di scrivere” – titolo della corposa raccolta di sue poesie edita da Adelphi – la gioia di interpretare la sua poesia è la rincorsa che accosta il Quartetto di ottoni alla Turra. Fianco a fianco la parola e la musica si lanciano sulla linea di uno spettacolo orizzontale. Sabato 25 luglio dalle 15 alle 19 presso la Mediateca del Palazzo Broletto la Cooperativa La Rondine, Orlando Arcigay Brescia, Fabio Resciniti e Annamaria Bonito organizzano il progetto I-LIBER. The Human Library. L’evento è gratuito su prenotazione a areasalutementale@larondinecoop.it e bibliotecavivente@iliber.it. OPEN-UP si conclude alle 21.30 con uno spettacolo che fa parte della trilogia Ode alla bellezza di Enzo Cosimi. Si tratta di diverse creazioni sulla diversità, che propongono una riflessione su figure marginali nella società contemporanea. Biglietto a 10 euro acquistabile direttamente alla biglietteria del Broletto.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia