Cultura
il progetto

Nuova vita per il Cinema Pax di Provaglio d'Iseo

Un gruppo di volontari e l’associazione La Manica hanno deciso di far partire il progetto del cineforum "Rosabella".

Nuova vita per il Cinema Pax di Provaglio d'Iseo
Cultura Sebino e Franciacorta, 30 Ottobre 2021 ore 15:45

Il cinema Pax si prepara a vivere il suo "secondo tempo". Le luci della sala del teatro di Provaglio si sono riaccese nel fine settimana dopo oltre un anno e mezzo di chiusura a causa della pandemia e il programma punta sia sull’intrattenimento che sull’inclusione e i temi legati al sociale.

Nuova vita per il Cinema Pax di Provaglio d'Iseo

Il progetto per dare nuova vita al Pax è nato dall’idea di un gruppo eterogeneo di volontari, legati dalla passione per la cinematografia, per la storica sala di Provaglio (di proprietà della parrocchia) e desiderosi di riportare alle vecchie glorie un luogo simbolo del fare comunità.

"Siamo un bellissimo gruppo di gente che si è trovata per questo progetto - ha esordito Mauro Peri - Attraverso l'associazione La Manica di Iseo, di cui facciamo parte io e Andrea, insieme a Franco Bulgarini e Domenico Castronuovo, psicologo in pensione del Cps di Iseo, abbiamo pensato di creare un progetto a livello cinematografico: siamo entrati in contatto con i due volontari storici del cineteatro pax e abbiamo deciso di fare qualcosa per rivitalizzarlo".

Del gruppo di lavoro costituitosi a Provaglio fanno parte anche Giulia Rossi ed Enrico Capoferri di Ondivago Teatro di Palazzolo, la presidente della Commissione biblioteca Anna Scafuri e il consigliere comunale Ugo Cattaneo, insieme ad altri volontari cui è piaciuta l’idea di impegnarsi per il cinema Pax.

"Ci stiamo occupando in modo particolare del cineforum, che abbiamo deciso di chiamare “Rosabella”, per citare Quarto Potere di Orson Welles - ha proseguito Peri - Mentre i volontari storici si stanno occupando della programmazione del fine settimana, dedicata alle famiglie e all’intrattenimento. Il titolo Rosabella, tratto dal nome dello slittino di Charles Foster Kane nel film Quarto Potere di Orson Wells. L'idea è di creare un progetto che abbia a che fare con la salute del territorio. E' un'occasione per rivitalizzare un cinema di paese, un luogo di incontro, socialità, ma è anche un'occasione per fare rete tra le associazioni del territorio. L’obiettivo è che diventi un centro di aggregazione, valorizzando uno spazio importante all'interno di un paese come Provaglio. Il cinema è un luogo dove la gente si può incontrare per condividere qualcosa di bello, un luogo dove fare comunità".

Il primo appuntamento con il cineforum "Rosabella" è per giovedì 4 novembre alle 20.45. Verrà proiettato "In guerra" di Stéphane Brizé. Mentre il giovedì successivo sarà la volta de "Il buco" di Michelangelo Frammartino, premiato al 78esimo festival di Venezia. Per informazioni è possibile visitare la pagina Facebook del cinema teatro Pax o chiamare il 342.7447370.

Per quanto concerne le proiezioni del fine settimana, invece, dopo la riapertura del cinema di sabato e domenica scorsi, questa settimana sarà la volta di "Io resto" di Michele Aiello, che sarà visibile questa sera, sabato, alle 20.45. Al termine del docufilm, realizzato al Civile di Brescia durante l'emergenza Covid, il regista sarà presente in sala per un piccolo dibattito e per rispondere ad alcune domande del pubblico. "Io resto" verrà proiettato anche domani, domenica, alla stessa ora.

"Purtroppo il cinema Pax era rimasto chiuso da marzo 2020 - ha spiegato Giusy Giordani, storica volontaria - Sabato abbiamo deciso di ripartire: vediamo se la gente ha voglia di tornare al cinema. Abbiamo sempre aperto il sabato e la domenica per le famiglie e con proiezioni per i ragazzi, oltre a offrire spettacoli di danza e musicali. Ad aprile e maggio solitamente andava in scena una rassegna di commedie dialettali, poi in estate il Pax restava chiuso e solitamente si ripartiva a settembre. Fino a due anni fa c'era un buon afflusso. Ora proviamo a ripartire con le nuove regole date dalla pandemia. Se ci fosse qualcuno che volesse darci una mano non esiti a contattarci".

Anche il Comune ha dato il patrocinio al cineforum e l’obbiettivo è collaborare per la buona riuscita del progetto e per rivitalizzare uno dei luoghi della comunità di Provaglio.

"La nostra volontà è di promuovere forme di aggregazione e incontro - ha sottolineato Castronuovo - L’idea è di dare nuova vita a un luogo che aggrega, fa rete, che accoglie e promuove la partecipazione. E’ chiaro che il cineforum del giovedì prevede film un po' impegnativi, ma è anche un'occasione per far tornare la gente al cinema".

Necrologie