Cultura
Pompiano

L'inciviltà si combatte... a colpi di arte

Il parco è diventato un luogo ordinato e bello del quale prendersi cura

L'inciviltà si combatte... a colpi di arte
Cultura Bassa, 03 Luglio 2022 ore 09:00

I murales stanno prendendo possesso di tutti gli spazi liberi di Pompiano: contrastare e combattere l’inciviltà si può, a colpi di arte.

L'inciviltà si combatte a colpi di arte

Un’idea nata dall’Amministrazione guidata dal sindaco Giancarlo Comincini e dalla sua Giunta, per far si che nessun angolo del paese possa diventare... una discarica. Oppure un luogo abbandonato all’incuria. Tenendo il paese ordinato e pulito ce la si può fare, a migliorare.
«Fin dall’inizio del nostro mandato, nel 2019, abbiamo puntato al rinnovamento e alla rigenerazione progressiva delle aree dei parchi e dei giardini pubblici - ha spiegato il primo cittadino: dalla fontana in piazza, alla peschiera, ai giochi di via Navona alla piazzetta delle elementari, il dipinto del Milite Ignoto e altro. Oggi la realizzazione del nuovo e grande murales nel parco di via Navoni è un altro traguardo che stiamo raggiungendo e l’abbiamo affidato alle sapienti mani e alla straordinaria fantasia dell’artista Roberta Gandolfi. La nostra idea era di fornire una visione bella, di relax e serenità a tutta la cittadinanza, avendo sotto agli occhi la bellezza delle stagioni e la gioia di bambini spensierati e felici che giocano in armonia con la natura. Momenti di felicità che auguriamo a tutti i bambini, ai genitori e ai nonni che frequentano la zona. I primi di settembre verrà dipinta anche la cabina elettrica del parco con temi analoghi e per l’occasione faremo una piccola festa invitando i piccoli delle nostre scuole per una inaugurazione. Sono sempre stato dell’idea che vedere l’incuria spinge a comportamenti sbagliati come abbandono dei rifiuti o atti di vandalismo. Qualcosa di bello come le opere darte spinge invece al rispetto, ad amare il luogo e a volergli bene. Un passo avanti per la comunità. Un ringraziamento a chi ha contribuito: Paolo Cattaneo Giancarlo Turra, volontari che hanno contribuito a realizzare il fondo, e il Rotary Club di Meano, che ha aiutato economicamente. Risorse molto preziose».
L’artista Gandolfi è ancora al lavoro e finirà nei prossimi giorni.
«Sono di Genova e sono stata notata dall’Amministrazione sui social, così mi ha è stato chiesto di realizzare qualcosa a Pompiano - ha spiegato - Ho dato una mano per il murales del Milite Ignoto e adesso sono qui al parco Navoni dove ho realizzato le quattro stagioni sui muri. Partendo dall’autunno per passare dall’inverno alla primavera fino all’estate, si vedono bambini che giocano fra loro o insieme ai loro nonni. Diverse scene che rendono l’insieme piacevole. La tecnica usata per i colori delle facciate è sia a pennello che a rullo, anche se principalmente si fa tutto con il pennello. Quest’area, tutta per i bambini, ora è adeguata a loro: un posto dove si riconoscono e dove vivranno momenti felici».
Episodi che stanno già accadendo poiché tantissimi genitori e nonni hanno già notato l’opera ed espresso apprezzamenti. Non resta che aspettare l’inaugurazione.

 

L'articolo completo in edicola, su Manerbio Week

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie