La preistoria di Salò: se ne è parlato al Salo’tto della Cultura

La preistoria di Salò al centro del primo appuntamento del 2020 del ciclo promosso dall'Ateneo di Salò in collaborazione con l'assessorato alla Cultura.

La preistoria di Salò: se ne è parlato al Salo’tto della Cultura
Garda, 18 Gennaio 2020 ore 13:45

«La preistoria del territorio di Salò nell’ambito del Garda occidentale», questo il titolo della conferenza che si è tenuta ieri (venerdì) nella cornice del Salo’tto della Cultura, la prima del ciclo targato 2020, parte del progetto «Storia di Salò e dintorni» promossa dal’Ateneo di Salò in collaborazione con l’assessorato alla Cultura.

La preistoria di Salò: introducono Elena Ledda e Gianpietro Brogiolo

Ad introdurre la presidente dell’Ateneo di Salò Elena Ledda e il professor Gianpietro Brogiolo. La conferenza ha avuto come focus il lavoro fatto per il progetto «Storia di Salò e dintorni» ma non solo su Salò. Il territorio salodiano si trova infatti al centro di un’area molto importante dal punto di vista preistorico (Monte Covolo di Villanuova sul Clisi, Lucone di Polpenazze, ecc.). Salò doveva essere sicuramente un punto di collegamento tra la Valle del Chiese e il Garda e avere una posizione importante grazie al suo golfo sicuro . Nell’intervento del dottor Marco Baioni (Direttore del Civico Museo Archeologico della Valle Sabbia di Gavardo) sono stati esposti gli aspetti meno conosciuti ma basilari della nostra più antica storia.

Tra le zone passate in rassegna la Rocca di Manerba del Garda con alle spalle una storia particolarmente complicata e caratterizzata da numerosi terrazzamenti artificiali. Altra zona di rilievo Monte Castello di Val di Sur a Gardone Riviera dove, grazie agli scavi condotti dal professo Brogiolo sono stati rinvenuti frammenti di ceramica ed altri elementi che testimoniano l’esecuzione di attività di natura domestica (una fusaiola) ma anche un falcetto e un pugnale per la difesa.

In località Burago a Cunettone di Salò, invece, nel 2003 sono stati trovati dei buchi nel terreno che testimoniano la presenza di edifici.

Prossimi appuntamenti

I prossimi appuntamenti in programma sono: venerdì 24 gennaio «Personaggi della Salò romana» di Simone Don e venerdì 31 gennaio «Dal sogno alla realtà: la Riviera di Salò nel Risorgimento» di Luciano Faverzani.

TORNA ALLA HOMEPAGE