Cultura
promozione sociale

Iseo può contare su una nuova associazione

Scenari si propone di promuovere e diffondere la cultura e l’arte, in tutte le forme ed espressioni

Iseo può contare su una nuova associazione
Cultura Sebino e Franciacorta, 08 Giugno 2022 ore 20:50

A Iseo è nata Scenari, un’associazione culturale senza fini di lucro che si propone di promuovere e diffondere la cultura e l’arte, in tutte le forme ed espressioni.

Iseo può contare su una nuova associazione

Scenari, che per ora vanta all’attivo 8 soci, ha preso il via da un gruppo di amici con una esperienza di trent’anni nell’organizzazione di eventi musicali e manifestazioni culturali. A partire dal raduno di band "Skossa", che dal 1989 a Lovere, per 25 anni, ha rivoluzionato il modo di vivere la musica sul Sebino e la Vallecamonica a suon di aggregazione, pop e rock; a "Nistoc", festival sulzanese che per 18 anni (la sua avventura si è conclusa nel 2019) è stato un appuntamento imperdibile per gli appassionati di blues e folk e vetrina prestigiosa per i gruppi locali e non. Sino al più recente "Lido in blues", che tornerà questa estate sul lungolago di Sulzano dopo una pausa di due anni con la regia di Scenari.

Il presidente dell’associazione è Gian Mario Castellani di Paratico, tre lauree (Sociologia, Antropologia e Filosofia), cinque lingue parlate, amministratore delegato di un’azienda che opera in tutto il mondo, esperienze di volontario in Chapas e Palestina, appassionato di musica, viaggi, cammini e libri.

L'associazione proporrà iniziative multiculturali sul territorio di Bergamo e Brescia. Musica, ma anche molto altro: incontri, seminari, presentazioni, mostre, laboratori per fare scoprire e riscoprire luoghi e paesaggi del territorio ricchi di bellezza e di storia.

Domenica 19 giugno prenderà il via "Libri sul lago", festival itinerante di libri e laboratori per bambini e ragazzi promosso sul lago d’Iseo in collaborazione con i Comuni di Credaro, Gandosso, Tavernola Bergamasca, Castro, Marone e Sulzano.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie