Cultura
Montichiari

Inaugurata in Galleria Civica a Montichiari “Animalia”, personale di Giovanni Confortini

La personale del pittore, genio dell'iperrealismo, sarà aperta nei fine settimana fino a domenica 7 novembre.

Inaugurata in Galleria Civica a Montichiari “Animalia”, personale di Giovanni Confortini
Cultura Montichiari, 23 Ottobre 2021 ore 21:20

La personale del pittore Giovanni Confortini, allestita nella Galleria Civica a Montichiari, sarà aperta nei fine settimana fino a domenica 7 novembre.

L'iperrealismo di Confortini in mostra a Montichiari

E' stata naugurata oggi pomeriggio, sabato 23 pttobre, nella Galleria Civica a Montichiari la mostra intitolata “Animalia” che presenta alcune opere del pittore iperrealista Giovanni Confortini. Confortini dal 2016 abita a Visano, dopo aver vissuto negli 11 anni precedenti a Linosa respirando l'atmosfera mediterranea immerso nel fascino dei colori dell'isola. Per ragioni personali lascia l'isola e torna a Visano dove sviluppa il suo percorso iperrealista concentrandosi soprattutto sui felini, suoi animali prediletti. Di particolare fascino in mostra il profilo di una tigre-sfinge che cattura per i contrasti di luce caravaggeschi e per la fierezza selvaggia.

Iperrealismo significa ore di lavoro estenuante alla ricerca della perfezione stilistica ed emotiva ma per Confortini è, attualmente, ragione di assoluta soddisfazione intellettuale oltre che estetica. Acrilico su tela il materiale usato per realizzare le opere che prendono vita grazie ad un pennello punta fine "venti decimi", praticamente la punta di uno spillo. Osservando i suoi quadri si può ben capire quanto sia certosino e meticolosissimo il suo lavoro. Perfezione stilistica che lascia trasparire comunque la grande anima della Natura.

Il commento di Lidia Morè

La mostra sarà aperta nei fine settimana fino al 7 novembre, sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30 con ingresso libero e obbligo di green pass. Stanca ma giustamente soddisfatta Lidia Morè, presidente dell'associazione Caleidoscopio che con la mostra personale del professor Nolli ha iniziato il lavoro di organizzazione e gestione delle mostre in una Galleria Civica riallestita a meraviglia e pronta ad accogliere degnamente artisti di livello. Pittrice di enorme sensibilità e di talento puro, Lidia Morè è la persona giusta per un rilancio significativo della Galleria.

“Ci proviamo – ha sottolineato con la consueta umiltà - Certo il lavoro è impegnativo ma la gioia è tanta, puntiamo a cento per arrivare almeno a sessanta, cercando di proporre esperienze artistiche innovative che possano dialogare con realtà museali di assoluto valore come il Museo Lechi per esempio ma nello stesso tempo proporre percorsi diversi, alternativi allo splendore del classico. Ci proviamo. Oggi abbiamo inaugurato una mostra iperrealista e a memoria non ricordo che una tecnica simile sia mai stata esposta a Montichiari pur essendo un'espressione d'arte che da tempo viene apprezzata in Italia e all'estero. Ho scoperto Giovanni Confortini qualche anno fa, quando ancora il progetto dell'associazione Caleidoscopio non era nato, mi era piaciuto molto e ora che la Galleria Civica è aperta ho colto l'occasione per esporre il suo lavoro. Per quanto riguarda il riallestimento della sala possiamo dire che ora i locali della Galleria possono accogliere come si deve l'arte. Non si tratta di uno spazio enorme ma è stato studiato molto bene”.

 

Necrologie