Menu
Cerca

IL SUO GENIO IN DONO AL PAPA

IL SUO GENIO IN DONO AL PAPA
Cultura 09 Gennaio 2017 ore 12:32

MONTICHIARI: SUO FIGLIO NICOLO' UN VERO GENIO VICINO AL PAPA

Nicolò Secco d’Aragona è un figlio di Montichiari, dove nasce nel 1509 dal giureconsulto Barnaba Secco e dalla nobile Maddalena Tangatini. La sua famiglia apparteneva ai Secco d’Aragona, dignità accordata da Alfonso re di Napoli che li aveva inseriti tra la più alta nobiltà lombarda. Avviato dal padre alla carriera ecclesiastica, gli preferì quella giuridica e letteraria. Fu importante diplomatico, capitano di giustizia, scrittore di mirabili poemi e architetto provetto.

Insaziabile la sua sete di sapere e i suoi molteplici interessi che spaziavano dall’arte militare, alla poesia, al teatro, alla matematica e alla politica. A lui si deve l’invenzione di un ingegnoso sistema di ventilazione, per rendere più confortevole il suo palazzo durante i mesi estivi, che sfruttava le acque del Vaso Reale. Molteplici sono le sue produzioni scritte per il teatro che furono rappresentate già all’epoca con notevole successo.

Ebbe una vita molto inquieta, divisa tra ambizioni, viaggi rischiosi e attentati da parte dei suoi nemici e detrattori. Visse per gran parte della sua vita a Roma; il Papa lo volle vicino con la promessa di avviarlo al cardinalato. Si spense nel 1560 a Montichiari dove era ritornato in cerca della pace agreste che aveva assaporato durante l’infanzia.
Del suo meraviglioso palazzo, situato in via Guerzoni, a Borgosotto, rimane oggi solo un portale ormai murato.


Necrologie