RICORRENZA

Il Bresciano celebra la Festa della Repubblica LE FOTO

Dalla Bassa alla Franciacorta, dal Garda al Sebino, dalle valli alla Città, i sindaci sono scesi in strada per celebrare questo 2 Giugno anomalo.

Il Bresciano celebra la Festa della Repubblica LE FOTO
Brescia, 02 Giugno 2020 ore 11:47

Niente cose in grande quest’anno, niente sfilate accompagnati dalla banda e momenti solenni in mezzo alla folla e ai tricolori. Quest’anno, causa Covid, la festa della Repubblica si celebra in sordina, lontani gli uni dagli altri, ma solo nella forma. Nel cuore il popolo italiano, che sta cercando di ripartire e di sanare le ferite lasciate dal Coronavirus,  non è mai stato così vicino. Dalla Bassa alla Franciacorta, dal Garda al Sebino, dalle valli alla città, anche Brescia è scesa nelle strade, accompagnata da tutte le restrizioni anti Coronavirus, per festeggiare la ricorrenza più importante d’Italia.

La festa della Repubblica LA GALLERY

10 foto Sfoglia la gallery

A Erbusco la banda suona a distanza (VIDEO)

L’Inno di Mameli eseguito a distanza, in un video pubblicato sulla pagina ufficiale del Comune di Erbusco. Così la banda ha celebrato la festa della Repubblica. “Siamo lieti di presentarvi l’Inno di Mameli in una edizione speciale: non eseguito insieme fisicamente, come presto speriamo di ritornare a fare, ma uniti nella musica e nell’amore per la nostra Italia. Evviva l’Italia, evviva la Repubblica!”, hanno sottolineato gli strumentisti. Un gesto che è stato molto apprezzato dall’Amministrazione comunale che ha organizzato, seppur in forma ridotta, la tradizionale commemorazione: “Grazie al corpo musicale Dino Magri di questo stupendo dono che ha voluto lasciare a tutta la nostra comunità. Oggi è il giorno in cui, nel commemorare una data fondamentale nella storia italiana che ha segnato una nuova rinascita nei valori della democrazia e dell’uguaglianza, vogliamo dedicare un pensiero speciale a tutti i volontari, le donne e gli uomini che in questi mesi difficili hanno dato un contributo essenziale alla nostra vita civile. Che per tutti noi questo 2 giugno segni l’inizio di una ripartenza”.

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia