Grande Guerra, sui luoghi della memoria: se ne è parlato a Salò

Grande Guerra, Adriano Cantele ha condotto il pubblico sui luoghi della memoria nell'ambito del ciclo di incontri "Diario di Viaggio" al Centro Sociale.

Grande Guerra, sui luoghi della memoria: se ne è parlato a Salò
Garda, 03 Gennaio 2020 ore 10:10

Grande Guerra, sui luoghi della memoria: se ne è parlato ieri sera (giovedì) nella sala conferenze del Centro Sociale «Due Pini» di Salò. L’evento è parte del ciclo «Diario di viaggio: itinerari dal mondo raccontati dai protagonisti attraverso immagini, filmati ed esperienze».

Grande Guerra, relatore della serata Adriano Cantele

La serata è stata variegata dal racconto del relatore accompagnato dalle fotografie e, qua e la, da alcuni canti tipici del periodo in questione: «Neve su neve», «TaPum TaPum TaPum» entrambe tratte dall’album «Il testamento del Capitano» di Massimo Bubola e «Sui monti Scarpazi» musicata dal gruppo di Massimo Bubola. Cantele ha condotto il pubblico in un viaggio tra il prima e il dopo la disfatta di Caporetto dal fronte ovest in Lombardia, passando per il Trentino, fino ad arrivare più a est in Veneto lungo la linea difensiva del Grappa e del Piave.

«A più di cento anni dalla fine della prima guerra mondiale, ho voluto ripercorrere un tratto di territorio che, ai tempi del conflitto, segnava il confine tra l’Italia e l’Austria e dove fu scritto un pezzo di storia d’Italia – Adriano Cantele ha spiegato con queste parole le motivazioni del suo intervento – Lo potrei riassumere dicendo che è un viaggio appena fuori dalla porta di casa. Mi sono subito dovuto ricredere. Infatti più mi inoltravo in questi luoghi (così vicini), più mi sembravano fatalmente lontani e quasi dimenticati. La serata, in particolare, la dedico in primis a mio nonno Luigi, soldato e bersagliere; ma anche a tutti coloro i quali furono coinvolti in questo conflitto. Italiani e non. Tutto parte da: “nonno raccontami una storia”. Nei suoi ricordi, di tanti anni fa, mi sono rimaste nella memoria le pause, i lunghi silenzi che lasciavano trapelare quasi con sentito pudore la crudeltà della (storia) che mi stava narrando. Il mio diario di viaggio spero possa essere un momento di serena riflessione. Noi siamo figli, nipoti e pronipoti di quella gente. Noi troppo spesso ci dimentichiamo di chiederci: chi siamo e da dove veniamo. Certe risposte le abbiamo qui vicino, quasi fuori dalla porta di casa».

Diario di Viaggio

La rassegna culturale «Diario di Viaggio» è parte delle numerose iniziative offerte dal Centro Sociale di Salò sotto la guida della presidente del Comitato di gestione, Nadia Aldofredi e con il patrocinio dell’assessorato ai Servizi Sociali, nella persona di Federico Bana.

Anche questa terza edizione, è stata affidata a Bruno Polettini e Liliana Zanrè, operatori  volontari del «Centro Sociale».

L ‘impegno da loro profuso si muove verso la realizzazione di un programma che si presenta ricco e variegato nei contenuti, con la preziosa collaborazione dei relatori. Questi ultimi, con tanto entusiasmo,  mettono a disposizione gratuitamente il proprio tempo e le proprie competenze per condividere, con un pubblico sempre più numeroso,  «bellezza e conoscenza», laddove ci si misura con l’arte e la natura, ma anche con la storia e la cultura delle genti che popolano i paesi meta dei viaggi che hanno visto come protagonisti i relatori stessi.

I prossimi appuntamenti

Gli incontri si tengono ogni primo giovedì del mese alle 20.30 nella sala conferenze del Centro Sociale «Due Pini» di Salò in via Montessori 6.

I prossimi appuntamenti in calendario sono:

Giovedì 6 febbraio Elisabetta Daolio proporrà un intervento dal titolo «Nubia (Sudan): misteri e piramidi risalendo il Nilo»; giovedì 5 marzo eccezionalmente nella cornice di sala dei Provveditori di palazzo Municipale il maestro Gerardo Chimini con «Da Oriente ad Occidente nella musica di Debussy e Puccini»; giovedì 9 aprile Francesco Mulas con «Sardegna preistorica: itinerari meno conosciuti» e giovedì 7 maggio Claudia Cavagnini con «Nel paese della “Pura Vida”: Costa Rica».

TORNA ALLA HOMEPAGE

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve