Musica e spettacolo

Franciacorta in musica con Colli

Il pianista bresciano incanta gli spettatori nel giardino fiorito di Calino per il primo concerto post-Covid del Festival Pianistico.

Franciacorta in musica con Colli
Cultura Sebino e Franciacorta, 24 Luglio 2020 ore 11:24

Franciacorta in musica con Colli giovedì sera negli spazi di Corte Priore

Franciacorta in musica con Colli per una serata all'insegna del pianoforte

Franciacorta in musica con Federico Colli. Primo concerto del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo dopo il lungo stop della pandemia. Nel giardino fiorito di Calino, frazione di Cazzago San Martino, l'artista bresciano si è esibito davanti a più di un centinaio di spettatori. L'evento, inserito nel programma di Garden Hall, ha prodotto un suggestivo connubio tra note e atmosfera bucolica.

Il programma

Colli si è esibito con un ricercato repertorio, proponendo alla platea la Sonata K19 in fa maggiore, la Sonata K430 in re maggiore e la Sonata K1 in re minore di Scarlatti, seguita dal capolavoro di Šostakovič con la Sonata n.2 op.61 e suonando infine Beethoven con la famosa “Al chiaro di luna”. Il pianista bresciano ha proposto anche un bis al pubblico presente. Suggestivo l'allestimento al tramonto, tra daini, cervi e animali da corte. Il crepuscolo in note si è poi acceso con luci, lampadari e giochi di chiaroscuro nel parco franciacortina. I cancelli della location si sono aperti alle 19.30, mentre il concerto è iniziato pochi minuti prima delle 21. Prima dell'esibizione i presenti hanno potuto degustare le note bollicine del territorio.

Franciacorta in musica a Calino

L'artista

Nato a Brescia nel 1988, Federico Colli ha studiato al Conservatorio di Milano, all’Accademia Internazionale di Pianoforte di Imola e al Mozarteum di Salisburgo. Noto per gli approcci altamente fantasiosi e filosofici nelle sue interpretazioni, è diventato famoso dopo aver vinto il Concorso Mozart di Salisburgo nel 2011 e la Medaglia d’oro al The Leeds International Piano Competition nel 2012. Da allora, si è esibito nei più famosi teatri, con rinomate orchestre e direttori e per prestigiosi festival di tutto il mondo, ottenendo sempre un grande successo da parte di pubblico e critica. Si è esibito in sale prestigiose quali il Musikverein e la Konzerthaus di Vienna, la Konzerthaus di Berlino, la Herkulessaal di Monaco, la Laeiszhalle e la Elbphilharmonie di Amburgo, la Beethovenhalle di Bonn, la Gewandhaus di Lipsia, il Royal Concertgebouw di Amsterdam, tutte le principali sale di Londra, il Rudolfinum di Praga, il Teatro Filarmonico di Verona e il Teatro Verdi a Firenze, l’Auditorium Parco della Musica di Roma e l’Auditorium Toscanini di Torino, il Teatro degli Arcimboldi e il Teatro Dal Verme a Milano, il Politeama Garibaldi a Palermo, la Salle Cortot a Parigi, il Teatro Mariinsky a San Pietroburgo, il Lincoln Center a New York e moltissime altre.

Necrologie