«Fare arte» attraverso il tatuaggio

«Fare arte» attraverso il tatuaggio
31 Agosto 2016 ore 12:37

«Credere fermamente che non si possa arginare, all’interno di un perimetro prestabilito, l’energia creativa e la sua conseguente propulsione artistica». E’ questa la filosofia dell’associazione culturale castellana «Avamposto Art & Tatoo Studios», costituitasi a marzo di quest’anno. «Il nostro obiettivo – spiega il presidente Stefano Rosa – è quello di riabilitare le arti considerate, ingiustamente, minori». L’associazione, infatti, opera in campi parecchio variegati: illustrazione, grafica, stencil graffiti, fumetto e tatuaggi; quanto a quest’ultimo ambito, essa ha studiato una formula particolare che prevede la presenza a rotazione di sei professionisti, titolari già di un proprio studio, al fine di fronteggiare le diverse richieste della clientela circa l’oggetto del tatuaggio. Per gli amanti della lettura, invece, all’interno del complesso che ospita la sede associativa, è stata allestita un’apposita area dedicata al booksharing, nell’ambito della quale ciascun associato ha la possibilità di scambiare gratuitamente, senza obbligo di consegna, libri di narrativa, fumetti e cataloghi d’arte, sia in italiano che in lingue straniere. Ma non solo, la sera vengono tenuti da professionisti del settore corsi didattici per educare gli aspiranti tatuatori e pircer al rispetto delle procedure igenico-sanitarie e alla conoscenza dei materiali, degli strumenti e dei codici deontologici, per permettergli di approcciarsi con serietà e criterio alla professione.

«L’attivazione di questi corsi – dice il vicepresidente Davide Kaisermann– serve anche per far prendere coscienza ai futuri tatuati che è importante affidarsi ai professionisti del tatuaggio, soprattutto per scongiurare il pericolo di contrarre infezioni, e diffidare da chi svolge la professione clandestinamente nella propria abitazione. I nostri corsi sono allo stesso tempo un modo per favorire l’avvicinamento di questi ultimi all’esercizio legale della professione». Inoltre ogni mese, in concomitanza con l’evento «Libri Sotto i Portici», viene allestita una mostra diversa; a tal proposito, per gli amanti del fumetto ,fino a metà Settembre sarà possibile visitare «Numeri Uno, l’epoca moderna del fumetto americano», dedicata ai migliori fumettisti americani visti attraverso le copertine degli albi numero uno di serie storiche degli anni novanta: dalla nascita della Image alla morte di Spiderman, passando dal 1993, celebre per il record di vendite nella storia del fumetto statunitense. L’associazione ha anche avviato collaborazioni con «L’Istituto d’Arte» di Guidizzolo e di Mantova per fornire agli studenti interessati al mondo del tatuaggio gli strumenti necessari per formarsi professionalmente. Ad ottobre, invece, grazie alla collaborazione con la cooperativa «Archè», saranno avviati dei corsi di Stencil-art presso le scuole medie statali di Castel Goffredo. Frutto dell’incontro tra il mondo del tattoo, della Street- art e del Biker, questa associazione culturale offre un ventaglio di proposte per nulla canoniche e sicuramente non tarderà a sorprenderci con nuove ed originali iniziative.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia