Chiari

Dedicato a Bosetti il parcheggio dell’ex cinema

L’area, nei pressi dell’ospedale cittadino, sarà intitolata al clarense, attore, regista e pioniere del cinema muto.

Dedicato a Bosetti il parcheggio dell’ex cinema
Bassa, 08 Agosto 2020 ore 13:15

di Federica Gisonna

La Giunta ha accolto la proposta del giornalista e scrittore Guerino Lorini, ora la delibera è in fase di approvazione dalla Prefettura. L’area, nei pressi dell’ospedale cittadino, sarà intitolata al clarense, attore, regista e pioniere del cinema muto.

Dedicato a Bosetti il parcheggio dell’ex cinema

E’ ufficiale. Il parcheggio dell’ex cinema (davanti all’ospedale), sarà dedicato a Romeo Bosetti, clarense, attore, regista e pioniere del cinema muto.
A chiedere l’intitolazione dell’area, dove fino al 2006 era ubicato il cinematografo comunale che è poi stato demolito e oggi vede la presenza degli stalli di sosta, era stato il giornalista (e autore del libro su Bosetti) Guerino Lorini.

Il personaggio

Romeo Bosetti, come sottolinea nel libro redatto da Lorini stesso, è considerato uno dei più importanti fautori della «settima arte» ed è dunque un grandissimo motivo di orgoglio per la città natale. Infatti, Bosetti ha trascorso gran parte della sua vita in Francia e arrivò a Parigi, ma il «sangue» non mente. Il regista nacque infatti il 18 gennaio del 1879 proprio in città, da genitori del posto, mentre morì a Suresnes nel ‘48. Girò per mezza Europa sbarcando infine a Parigi. Lavorò nella celebre casa cinematografica Pathè e poi ne fondò altre due case: sono circa 400 le pellicole nelle quali ha messo il suo zampino.

Acrobata, prestigiatore nei circhi più importanti d’Europa e attore, il clarense è stato definito dai più importanti ricercatori e scrittori come il «padre della commedia francese» e il «creatore del meraviglioso e del fantastico» perché grazie al suo linguaggio universale della mimica i suoi film, oltre 250, vennero proiettati nelle sale non soltanto italiane e francesi, ma di tutto il mondo. Come dimenticare che fu lui a ispirare «Fantômas», la primissima pellicola che ebbe per soggetto il criminale di fantasia.

Bosetti rimase nel mondo del cinema, come «maestro di scena», fino al 1946. Due anni dopo, alla sua morte, la città di Nizza decise di ricordarlo intitolandogli il «Cinema Teatro Romeo Bosetti» e, inoltre, data la sua immortale fama in Francia, ogni anno Parigi dedica al clarense una rassegna dei suoi film. Sempre su richiesta di Lorini, anche a Roma gli è stata dedicata una via, come è giusto che sia, proprio nei pressi di Cinecittà.

Il commento

«Con l’intitolazione a Romeo Bosetti del piazzale ex cinema, intendiamo portare alla luce e alla conoscenza dei clarensi e non solo di questa importante figura che ebbe i suoi natali a Chiari e che nel secolo scorso diede un contributo fondamentale alla nascita del cinema muto francese, oltre che ad essere un apprezzato attore, regista e produttore, punto di riferimento di artisti del calibro di Charlie Chaplin – ha ribadito l’assessore alla Cultura Chiara Facchetti – L’omaggio alla figura di Romeo Bosetti ci permette di proseguire nel percorso culturale di scoperta e conoscenza di personaggi legati alla nostra città. La proposta di intitolazione è arrivata da Guerino Lorini, giornalista appassionato di questa figura del passato clarense, che la Giunta ha accolto positivamente. Ora la delibera è all’approvazione della Prefettura, a cui seguirà un momento di inaugurazione nei prossimi mesi».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia