Dai misteri morenici a quelli culinari

Dai misteri morenici a quelli culinari
10 Agosto 2016 ore 17:16

Per conoscerla meglio partiamo dalla domanda che spieghi la sua passione per la scrittura Fantasy.

«Sono sempre stata appassionata di letteratura fantastica – risponde Simona – quella fatta di storie in cui qualcosa di magico e sovrannaturale fa irruzione nel mondo reale. Da ragazzina ho iniziato molto presto a leggere storie di questo tipo, poi un giorno, casualmente, mi è capitato di leggere un articolo su una strega bruciata a San Felice del Benàco, a pochi passi dalla mia casa di Manerba e ne sono rimasta molto colpita. Da quell’articolo ha avuto inizio la mia ricerca su leggende e storie «vere» che mi hanno permesso di realizzare una saga sulle streghe ambientata sul lago di Garda. Da allora sono passati molti anni, ma la ricerca e la scrittura di storie fantastiche prosegue e circa 4 anni fa ho iniziato a pubblicare sia i miei libri di narrativa ambientata sul lago e ispirata a leggende locali («I racconti fantastici del Garda» e «Garda Doble») sia scaturiti dalle mie ricerche come i 2 saggi «Leggende, curiosità e misteri del lago di Garda» e «Misteri morenici».

Il tuo desiderio nel cassetto più grande riferito al territorio che vivi e racconti nei tuoi libri?

«La mia più grande speranza è certamente collegata alla conservazione di questo territorio, che ho visto trasformarsi sotto i miei occhi da quando ero bambina e che spero invece rallenti i suoi ritmi per riscoprire la propria storia, la cultura, la natura e i tanti luoghi da valorizzare, perché c’è una grande ricchezza che va conosciuta e rivalutata.

Narrativa e territorio, credi che i tuoi libri siano per tutti e tutte le latitudini?

«Credo di sì. Ho trovato molte persone che hanno preso i miei libri e usati come guide per il territorio. Per esempio vedo che l’edizione in inglese del mio primo libro è apprezzata da chi arriva dall’estero perché dà la possibilità di entrare nel cuore del lago e, inoltre, i miei libri sono stati usato anche in varie occasioni nelle scuole (medie e superiori) per fare lezioni e incontri, e io stessa ho fatto alcuni interventi tematici per discutere delle mie ricerche e su ciò che emerso dai miei studi territoriali.

I tuoi progetti futuri?

«Il progetto più grande che sto seguendo è di andare avanti a fare ciò che mi impegna con tanto entusiasmo, approfondendo sempre di più i temi a cui sono particolarmente legata. Chi vorrà seguirmi o vuole saperne di più sulle mie attività tenga sott’occhio anche il mio sito personale e quello di www.leggendedelgarda.com perché nei prossimi mesi ci saranno grandi novità per tutti i gusti». Professionista copywriter, Simona Cremonini, nata nel 1979, ha collaborato con aziende locali, nazionali e internazionali del vino e del settore food, appassionata da sempre di narrazione popolare, l’autrice dal 1998 conduce una ricerca sulle leggende della «regione del Garda», sulla quale ha pubblicato 7 libri di saggistica e narrativa.

Luca Cremonini 


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia