Menu
Cerca

Collettiva fotografica a Desenzano

Collettiva fotografica a Desenzano
Cultura 01 Maggio 2017 ore 04:57

Sorride soddisfatto per una galleria civica G. B. Bosio gremita di pubblico Martin Vegas, curatore anche quest’anno della quinta edizione di  «ImageNation 2017: A Visual Storytelling».

L’inaugurazione della collettiva fotografica del gruppo DeFactory, mostra che sarà visitabile dal 15 aprile fino al 7 maggio, è stato un vero successo.

Sessanta artisti provenienti da tutto il mondo espongono le loro opere, stampate, va detto, con resa eccellente. Oltre ai fotografi italiani, bresciani, gardesani infatti, la novità 2017 è costituita dall’apertura agli scatti stranieri. Il tema è la narrazione, un filo che congiunge volti umani e ritratti, paesaggi naturali e urbani, realtà o surrealtà oniriche o metafisiche. Il panorama di storie, emozioni e scelte stilistiche si estende attraverso immagini di nazioni che spaziano dall’Oriente al nord Europa, dal continente americano a Desenzano e Brescia. La diga foranea gardesana con un faro effetto liquido si alterna a un magico crepuscolo infuocato stile Boorman che incendia uno skyline fortemente urbanizzato; piscine delle fate (fairy pools) scozzesi che sembrano cantare fiabe post romantiche e preraffaelite di Waterhouse convivono con volti semiti di Gerusalemme; la bellezza di una donna iraniana risalta dal fondo nero del ritratto di un Caravaggio persiano, mentre il verde mare di un velo avvolge il fascino di una ragazza del Sudest asiatico; e ancora modelle apocalittiche imbrigliate in feticistici tubi su palcoscenici di latex, volti noti del paese che si riflettono perduti in assorte esposizioni meditative e dissolvenze speculari; una giraffa accende di genio il bianco e nero di una via brucando un cespuglio sul balcone di casa Dalì. Ogni scatto una storia, più o meno credibile e realistica nella sua totale adesione alla realtà, carica talora delle emozioni che la ascolta con gli occhi, talora fredda pura meravigliosa nella sua nuda essenza. Il livello alto si percepisce, se tra gli autori molti sono vincitori di alcuni dei premi più prestigiosi al mondo: Photographer of the Year, National Geographic Photographer, Sony World Photography, Siena Photo Awards, iPhone Photo Awards… La vernice esito della collaborazione tra  DeFactory e il Comune di Desenzano e realizzato grazie a Fondazione Alex Dolce punta l’obiettivo sulla scena contemporanea e ne fa, nel momento della sintesi visiva, un momento di incontro confronto con realtà altre e interiori.

 

DA GARDAWEEK DEL 21 APRILE 


Necrologie