Menu
Cerca

A Castiglione delle Stiviere il cimitero come una galleria d’arte

A Castiglione delle Stiviere il cimitero come una galleria d’arte
Cultura 29 Settembre 2016 ore 12:07

Una semplice visita guidata nel cimitero di Castiglione delle Stiviere è un modo interessante per riscoprire la storia della città e per incontrare numerose opere di artisti di fama internazionale. Il Sepolcro Boschi è senza dubbio l’opera più importante presente nel cimitero di Castiglione, l’imponente marmo funerario di Adolfo Wildt, scultore di fama internazionale (una sua personale è in corso a Forlì), nato a Milano nel 1868, la cui opera “Sepolcro Boschi” è fra io suoi pezzi più famosi, citata in cataloghi e nella Treccani. L’artista più presente è lo scultore Giuseppe Brigoni. Sua la famosa “Portatrice d’acqua” nel Museo Internazionale della Croce Rossa, ma sue sono anche tante sculture che si trovano nelle cappelle e nelle tombe di molte famiglie storiche di Castiglione. Non poteva mancare Franco Ferlenga , castiglionese, nato nel 1916, pittore, scultore e architetto, forse uno degli artisti più famosi del 900 castiglionese. 


Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli