Cultura
anniversario

A Bagnolo 530 anni fa apparve la Madonna a Caterina d'Olmo

Il 10 luglio 1491 la Vergine apparve a Caterina dell’Olmo, una giovane contadina sordomuta di Bagnolo.

A Bagnolo 530 anni fa apparve la Madonna a Caterina d'Olmo
Cultura Bassa, 10 Luglio 2021 ore 14:36

Oggi, 10 luglio, a Bagnolo Mella si festeggia l'apparizione della Madonna ad una fanciulla di nome Caterina. Ricorre infatti il 530esimo anniversario dell’apparizione della Madonna della Stella a Caterina dell’Olmo.

A Bagnolo 530 anni fa apparve la Madonna a Caterina d'Olmo

In mattinata, presso il Santuario della Madonna della Stella di Bagnolo Mella, si è tenuta la solenne concelebrazione con i sacerdoti di origine bagnolese e della zona pastorale, presieduta da monsignor Armando Nolli. Questa sera alle 20 verrà recitato il Rosario, cui farà seguito la Messa (alle 20.30) presieduta dal parroco don Faustino Pari.

Il 10 luglio 1491 la Vergine apparve a Caterina dell’Olmo, una giovane contadina sordomuta di Bagnolo. In quell’occasione, Caterina stava rientrando a casa. A un certo punto, improvvisamente, vide una grande luce. Da quella luce le apparve una donna bellissima, vestita di bianco, che indossava una corona d’oro sul capo, e sul petto una stella.

Caterina subito s’ inginocchiò sul ponte che in quel momento stava percorrendo. Allora accadde che, in risposta, la donna prese per mano la giovane per accompagnarla fino a casa. Prima che la donna sparì, baciò la giovane Caterina, che miracolosamente riacquistò la parola. Si trattava appunto della Vergine, che oltre a compiere il miracolo verso la ragazza sordomuta, le diede istruzioni ben precise.

La Madonna disse infatti a Caterina che avrebbe dovuto invitare i suoi compaesani a smettere con l’abitudine di dire bestemmie e di lasciarsi andare in gravosi litigi. Nella stessa occasione, la Madonna ricordò a Caterina dell’importanza di santificare le feste.

Sottolineò che durante le feste non si doveva lavorare, ma che al contrario era necessario partecipare ai riti sacri, e insieme a ciò bisognava anche impegnarsi nel perdonare i torni subiti dal prossimo. Effettivamente, le cronache riportano che la gente cominciò effettivamente ad emendarsi, e credette fin da subito ai messaggi della Madonna.

Ci fu però anche una seconda apparizione, che avvenne il 24 luglio, nel luogo in cui oggi sorge il Santuario. In quella occasione, le persone del luogo videro, tutto insieme, un grande fascio di luce esattamente com’era successo alla sordomuta Caterina dell’Olmo. Per questo, nel 1500 si cominciò a costruire la cappella nella zona in cui era avvenuta la seconda apparizione. In seguito venne domandato a Papa Alessandro VI l’investitura per poter celebrare la Santa Messa in questa cappella. Nel 1600 si procedette all’ingrandimento della cappella, con la costruzione del Santuario della Beata Maria Vergine della Stella, tuttora presente nel Comune di Bagnolo Mella.

Il nome deriva dal fatto che durante l’apparizione venne vista una stella sul petto della Vergine, rappresentata anche nella statua in marmo venerata all’interno del santuario. L’anniversario dell’Apparizione della Madonna viene celebrato ogni anno, nella prima settimana di luglio.

Necrologie