BRESCIA

Zone rosse da Natale a Capodanno: il Governo studia un nuovo piano

Al vaglio dell'esecutivo una serie di misure per limitare gli spostamenti e gli assembramenti

Zone rosse da Natale a Capodanno: il Governo studia un nuovo piano
Cronaca Brescia, 14 Dicembre 2020 ore 08:54

Zone rosse da Natale a Capodanno: il Governo studia un nuovo piano.

Sono clamorose le indiscrezioni che giungono da Palazzo Chigi, dove il Governo starebbe studiando nuove misure per il contenimento del virus che attivare durante le festività, presumibilmente dalla Vigilia alla Befana, prendendo di mira i giorni Festivi dove è più probabile assistere ad assembramenti e situazioni di pericolo per il contenimento dell’epidemia.

Il vaccino si avvicina

Quando il vaccino sembra sempre più vicino, a destare preoccupazione sono gli atteggiamenti intrapresi dalla popolazione, che nel primo giorno di zona gialla di diverse Regioni ha dato prova di aver mal inteso i concetti di prudenza e responsabilità richiesti dall’esecutivo, che ha dovuto constatare assembramenti e folle definite “estive” in numerose città italiane.

La corsa ai regali

La corsa ai regali di Natale ha portato centinaia di migliaia di persone a riversarsi nelle vie dello shopping, creando vari dossier che potrebbero portare il Governo alla firma di misure drastiche nel giro di pochi giorni e che impatteranno fortemente sulle festività natalizie. L’ipotesi è l’istituzione di misure omogenee (rosse o arancioni) in tutto il paese per il periodo compreso dalla Vigilia (24 dicembre) alla Befana (6 gennaio), probabilmente con esclusione dei giorni feriali, ma concentrandosi su festivi e pre-festivi. Una serie di ipotesi che nelle prossime ore potrebbero diventare più concrete. La diffusione del virus scaturita dagli assembramenti di ieri, invece, sarà possibile conoscerla solo tra 14 giorni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità