Villa dei Colli a Lonato, il futuro è in un nuovo edificio

L'obiettivo è la valorizzazione del polo riabilitativo di Leno per quanto riguarda la degenza

Villa dei Colli a Lonato, il futuro è in un nuovo edificio
Garda, 15 Febbraio 2019 ore 17:04

Villa dei Colli a Lonato, il futuro è in un nuovo edificio.

Villa dei Colli

Il nuovo direttore generale di ASST del Garda, il dottor Carmelo Scarcella, ha delineato le prime linee di sviluppo dell’Asst. Inevitabile il riferimento al certo riabilitativo Villa dei Colli di Lonato che necessita di importanti interventi di consolidamento. «L’investimento sarebbe molto grosso sia in termini economici, si parla di 24 milioni di euro per metterlo completamente in sicurezza (15 milioni per sistemarlo al 60%) e in più dovrebbe restare chiuso per tre anni per permettere lo svolgimento dei lavori - ha spiegato Scarcella - L’ipotesi che abbiamo portato in Regione è la creazione di un unico polo riabilitativo aziendale abbandonando il sito attuale ma non Lonato. L’idea è costruire un nuovo edificio a Lonato dove spostare i servizi riabilitativi ambulatoriali, i servizi di cps (centro psico sociale) e psichiatria, forse anche un’unità per la leggera degenza. La spesa per il nuovo edificio verrebbe coperta dalla vendita dell’area dove si trova attualmente Villa dei Colli che è di nostra proprietà.
L’obiettivo è valorizzare il polo di Leno per la degenza che ad oggi conta già 50 posti letto. Per ricollocare la parte residenziale a Leno servirebbe un investimento di 9 milioni di euro. La decisione però non avverrà prima di qualche mese. Vogliamo garantire la riabilitazione, che per noi non è marginale, ma le scelte devono essere compatibili con le disponibilità economiche».

Direzione

Il direttore generale ha anche presentato i nuovi direttori aziendale con i quali guiderà ASST del Garda per i prossimi cinque anni. Si tratta del dottor Nunzio Angelo Buccino, nuovo direttore sanitario, che vanta una grande esperienza nella direzione ospedaliera e al quale sarà affidato il compito di rilanciare l’ospedale di Desenzano. La dottoressa Roberta Brenna, nuovo direttore socio sanitario, che tratta in Regione tutti gli accordi per la Medicina Generale. A lei sarà affidato il compito, tagli altri, di creare un’alleanza con la medicina generale, fondamentale per far crescere i diversi presidi. La dottoressa Teresa Foini, che ha lavorato in Asl Brescia come dirigente in staff alla direzione generale e per tre anni è stata direttore amministrativo in Ats Brescia, sarà il nuovo direttore amministrativo.

Necrologie