Vigili del Fuoco Volontari di Desenzano: l’anno si chiude a quota 563 interventi

“Il 2019 è stato un anno di conferme e di novità per noi” ha affermato il caposquadra volontario Mirko Patassini, neo capo distaccamento della caserma gardesana.

Vigili del Fuoco Volontari di Desenzano: l’anno si chiude a quota 563 interventi
Garda, 11 Gennaio 2020 ore 12:41

Vigili del Fuoco Volontari di Desenzano: l’anno si chiude a quota 563 interventi. Positivo il bilancio presentato dal caposquadra Mirko Patassini.

Vigili del Fuoco Volontari di Desenzano: l’anno si chiude a quota 563 interventi

Ancora una volta un bilancio impegnativo e di successo per i 34 Volontari dei Vigili del Fuoco di Desenzano, coordinati dal Comando provinciale di Brescia, che conferma ancora una volta l’indispensabilità della presenza dei Vigili del Fuoco Volontari sul territorio dei comuni del basso Garda.
“Il 2019 è stato un anno di conferme e di novità per noi” ha affermato il caposquadra volontario Mirko Patassini, neo capo distaccamento della caserma gardesana.
“Abbiamo avuto riprova del sostegno della amministrazione comunale di Desenzano e del suo sindaco Guido Malinverno – ha proseguito Patassini – Questo si è tradotto nella delibera del Consiglio comunale di Desenzano di acquisto del capannone e dell’area dove sorgerà la futura caserma, a norma antisismica e quindi non vulnerabile in caso di terremoto, permettendoci di proseguire la nostra attività fondamentale anche e soprattutto nel caso di emergenze di protezione civile”.

I ringraziamenti

“Vorrei ringraziare poi tutte le amministrazioni comunali che ci sostengono, oltre a quella di Desenzano, sono sempre presenti e attive quelle di Lonato, Pozzolengo e Sirmione con i nostri amici sindaci: Roberto Tardani, Paolo Bellini e Luisa Lavelli” ha precisato il caposquadra.
I Volontari dei Vigili del Fuoco di Desenzano nel corso dell’anno che si è appena concluso sono stati in prima linea per tutte le attività istituzionali di competenza del Corpo nazionale, a fianco e con l’indispensabile supporto del Comando provinciale di Brescia sotto la direzione del Comandante Ing. Natalia Restuccia. Basti ricordare l’emergenza del mese di maggio scorso, dove oltre trenta squadre di vigili del fuoco, provenienti da tutta la provincia e dalle quelle limitrofe, hanno operato nei comuni Gardesani flagellati dalle fortissime raffiche del vento e dalle onde del lago in burrasca.
Operando al meglio i Vigili del Fuoco hanno dato una immediata, efficiente e risolutiva risposta di soccorso tecnico e di protezione civile sul territorio del basso Garda.

Gli interventi

Gli interventi più numerosi per i Volontari Desenzanesi sono stati quelli che gli hanno visti impegnati negli incendi, seguiti dagli incidenti stradali, dal soccorso alle persone, all’apertura porte, al salvataggio di animali, alle fughe di gas. Proprio qualche giorno prima del capodanno Volontari del Distaccamento di Desenzano, congiuntamente a personale del Distaccamento di Castiglione e Salò, sono stati chiamati ad operare per un incendio divampato su di un tetto in via Garibaldi, nel cuore del centro storico di Desenzano.
L’incendio di un camino, propagatosi poi alla copertura dell’abitazione, grazie al pronto e qualificato intervento delle squadre intervenute ha scongiurato che le fiamme potessero propagarsi alle vicine abitazioni. Un ruolo molto importante è quello svolto dall’Associazione amici dei Vigili del Fuoco Volontari di Desenzano, formata non solo da Vigili del Fuoco Volontari ma anche da cittadini sostenitori del sodalizio volontario, questa è presieduta da Stefano Bardella.
La Onlus si occupa di promuovere l’attività dei Volontari, di raccogliere fondi e finanziamenti, di farsi portavoce delle esigenze della caserma presso le Istituzioni e gli Enti preposti. “Le cose da fare sono sempre tante – ha spiegato Bardella – Chiaramente l’attenzione è rivolta a mantenere sempre efficienti ed aggiornate le attrezzature tecniche del Distaccamento, che a Desenzano, con l’aiuto delle amministrazioni locali e della Regione Lombardia sono di tutto rispetto. Il nostro impegno naturalmente è rivolto alle esigenze legate alla definizione degli spazi nella nuova caserma e alla gestione delle future aree comuni. Cosa che al momento ci preoccupa abbastanza”.

Dialogo costruttivo

“Sono certo che un dialogo costruttivo sia la ricetta migliore per superare tutti gli eventuali ostacoli – ha evidenziato il presidente dell’Associazione amici dei Vigili del Fuoco Volontari di Desenzano – Abbiamo chiesto recentemente in via del tutto informale all’amministrazione comunale di Desenzano, che si è rivelata molto interessata alla proposta, la costituzione di un tavolo tecnico, presieduto dal sindaco, con tutte le componenti locali del sistema di protezione civile, compresi i Gruppi e le Associazioni di volontariato. Tale passo allo scopo di iniziare un dialogo costruttivo, nel rispetto dei ruoli, delle competenze e delle responsabilità, per la collaborazione anche in prospettiva di dover affrontare nuovi eventi complessi”.

Recentemente il Distaccamento ha assunto sei nuovi Vigili del Fuoco Volontari, alcuni allievi che hanno superato il corso e l’esame finale presso il Comando provinciale e altri traferitisi da altre province, che abitando nelle vicinanze hanno chiesto di svolgere il proprio servizio a Desenzano. Nello stesso dei Volontari si sono allontanati, alcuni in quanto vincitori di concorso e quindi nuovi vigili del fuoco permanenti, altri, come il Vigile del Fuoco Volontario Giglio Bertini, per raggiungimento dei limiti di età. “A Giglio vanno i più sentiti ringraziamenti per le migliaia di ore di servizio di volontariato svolte in oltre 16 anni di servizio alla comunità” ha chiosato, con orgoglio e commozione, il Capo Distaccamento Mirko Patassini.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia